Lampedusa

Il Sindaco di Lampedusa pronto ad accogliere i migranti

 

L’emergenza sbarchi è sempre più grave. La Sea Watch ha creato un precedente salvando i migranti nel Mediterraneo. Ora un nuovo caso sta per sconvolgere l’isola, un’imbarcazione della ONG tedesca sta infatti volgendo la sua rotta verso Lampedusa, come agirà il Sindaco, che si dice pronto all’accoglienza?

Migranti al largo di Lampedusa, il Sindaco disponibile

La Sea Watch ha da pochi giorni dato la salvezza a migranti che rischiavano la vita nel Mediterraneo qualche giorno fa. Ora al largo di Lampedusa un’imbarcazione della ONG tedesca con il suo carico di profughi si sta dirigendo verso Lampedusa.

L’emergenza sbarchi sta diventando sempre più grave e l’ONG sfida il nostro governo ed addirittura il Viminale. Quest’ultimo, come sappiamo, ha chiuso i porti della nostra bella Italia all’entrata delle navi umanitarie.

Il Sindaco di Lampedusa pronto allo sbarco

Lampedusa

Totò Martello, sindaco di Lampedusa, rivolgendosi all’Agi ha reso nota la sua volontà di dare accoglienza ai migranti. “La Sea Watch con 47 migranti a bordo è vicina alle coste di Lampedusa? Noi non erigiamo muri. Gli sbarchi del resto li abbiamo ogni giorno…“.

La nave dell’ONG è a sole 20 miglia dalle coste dell’isola. Già da più di qualche giorno l’equipaggio sta chiedendo di poter avere un’approdo sicuro. Il Sindaco menzionando che il tempo dovrebbe peggiorare è pronto allo sbarco.

Se verrà interpellato egli risponderà di richiedere lo sbarco alla guardia costiera e afferma di essere tra gli esecutori. “non mettiamo muri, nè io nè nessun altro lampedusano“. “Lo sanno e non lo sanno tutti, a partire da Salvini, che gli sbarchi qui continuano ogni giorno?”.

Si preannuncia un nuovo forte scontro tra il nostro governo ed il Sindaco di Lampedusa. Non ci è dato entrare nel merito, ma il Mediterraneo è già colmo di sangue di povera gente. Non è certo con nuovi morti che si risolve il problema.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24