Juve punta alcuni giovani

Juve punta alcuni giovani, ecco i tre colpi millenials

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Juve  tiene d’occhio alcuni giovani, o meglio che punta forte sulla linea verde. Sta costruendo una squadra in grado di avere nei prossimi anni, dei campioni che saranno già inseriti in rosa. Inoltre questo tipo di politica, consentirà in un prossimo futuro, di realizzare con tutta probabilità, qualche ottima plusvalenza. Insomma la dirigenza bianconera, dopo aver preso Kulusevski, prova a chiudere altri affari, rivolgendo lo sguardo su campioni del futuro. Ntenda, un classe 2002 in forza al Nantes, è un terzino sinistro molto promettente. La Juve è piombata come un falco, ed ha praticamente chiuso l’operazione. Nelle prossime ore il baby francese, sarà già a Vinovo per sostenere le visite mediche. Andrà a far parte della squadra primavera, poi in caso di crescita si affaccerà alla prima squadra.

Juve punta alcuni giovani, alcuni giocatori importanti ad un passo da Vinovo

L’altro colpo ad un passo è Miranda, terzino sinistro classe 2000. Lui dovrebbe arrivare dalla cantera blaugrana. Non ha firmato con il Barcellona, e la Juventus lo ha corteggiato, fino a strappargli il si definitivo. Il colpo più importante probabilmente è quello che potrebbe giungere dall’Inghilterra. Più precisamente da Manchester. Paratici ha quasi chiuso per Tahit Chong, un centrocampista mancino olandese, che ricorda tanto il fortissimo suo connazionale Edgar Davids.

Un altro colpo alla Paul Pogba

Nel caso si chiudesse a breve l’affare, si prenderebbe a parametro zero, un giovane veramente molto interessante. Sarebbe un’operazione che ricorda quella che, sempre dallo United, portò Pogba a Torino. Il Polpo è poi tornato ai Red Devils, ma alla Juve ha fatto registrare una plusvalenza da quasi 90 milioni di euro. Chong è un centrocampista dotato di un ottimo fisico, grande corsa, ed un piede sinistro, con il quale disegna ottimo calcio. Effettivamente ricorda un po Davids, nelle movenze e nella grande dinamicità. Certo il ragazzo è ancora acerbo, ma insieme ad altri campioni potrebbe presto, compiere il definitivo salto di qualità.

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24