Juve: un giocatore di talento in partenza

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Un talento è pronto a salutare

La Juve lavora sul mercato in entrata, con una serie di trattative aperte che potrebbero servire ad arricchire, e puntellare la rosa a disposizione di Massimiliano Allegri. Nonostante ciò, anche il mercato in uscita, si muove e mette in evidenza alcune trattative aperte. Quella che al momento fa più discutere, e che pare essere la più concreta, è quella relativa alla cessione di Moise Kean. Qui però ci sono alcuni dubbi da tenere in considerazione. Il primo riguarda la formula della cessione. I bianconeri infatti sono disposti a cederlo solo con la formula del prestito. La dirigenza infatti crede in lui, e non intende perderlo in maniera definitiva.

Chi lo richiede

Al momento parrebbe che il club più interessato, ad acquisirne le prestazioni sia il Marsiglia, guidato da Rudy Garcia. I francesi lo vorrebbero acquistare per la cifra di circa 15 milioni di euro. La Juve però a queste condizioni non vuole trattare. Potrebbe aprire ad una cessione con la clausola della recompra. Kean comunque è stufo di scaldare la panchina, e chiede di poter andare in un club dove poter giocare. Oltre al Marsiglia, in Italia ci sono alcuni club interessati al ragazzo. Il primo è il Bologna di Pippo Inzaghi, che ha problemi evidenti con il feeling sottoporta delle sue punte. Kean rappresenterebbe un’opportunità importante e a basso costo, visto che arriverebbe in prestito. C’é poi il Cagliari, che esclusi Pavoletti è l’adattato Joao Pedro, non ha attaccanti in grado di far gol. Anche il Sassuolo ha fatto un sondaggio con il club di corso Galileo Ferraris, visti gli ottimi rapporti tra le due compagini.

Le posizioni

Insomma ci sono due posizioni da rispettare. Moise Kean vuole partire per giocare con continuità, e dimostrare le sue qualità. La Juventus lo cede volentieri, ma solo in prestito, o con una formula che gli dia l’assicurazione di non perderlo.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24