juventus femminile serie A

Juventus femminile festeggia il primo il tricolore in serie A

Alla sua prima stagione nella serie A di calcio femminile, la Juventus conquista il titolo di Campionesse d’Italia, battendo ai rigori la formazione bresciana. Un trofeo importante che si aggiunge ai due trofei vinti dalla formazione maschile, ovvero il campionato di calcio Serie A TIM 2017-2018, per la settima volta consecutiva, e la Coppa Italia vinta per la quarta stagione consecutiva.
Come per la squadra maschile, di cui Jeep è official Sponsor dalla stagione 2012-2013, il marchio Jeep ha accompagnato il team femminile bianconero in questa splendida impresa, condividendone la grinta messa in campo: infatti, le 22 ragazze della rosa, espressione del miglior calcio femminile italiano insieme ad alcuni talenti stranieri, hanno dato vita a un emozionante testa a testa con il Brescia che si è concluso a con la partita di spareggio giocata domenica scorsa e vinta ai rigori.
Le atlete della Juventus, hanno così centrato l’esaltante vittoria in questo combattutissimo campionato che le ha viste, prima dello spareggio, vincere 20 partite su 22 disputate – a pari merito del team bresciano – di cui 17 vinte in modo consecutivo, segnando 64 gol e subendone appena 9, oltre a guadagnare l’accesso alla Champions League del prossimo anno con ben 5 giornate di anticipo
Si festeggia così un altro trofeo bianconero, conquista dalla squadra femminile juventina, da oggi protagonista anche con la sua formazione femminile.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.


Articoli consigliati: