La Juve rinnova il mercato italiano

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

La Juve vende e compra grazie ad una politica societaria certamente lungimirante, che oltretutto la ha portata ad essere il primo club italiano, non solo per ció che concerne meramente il lato sportivo, ma anche per quello squisitamente economico. Un business-club tra i primi anche in europa, non solo grazie alle grandi operazioni. Esiste infatti un sottobosco, se cosi lo si puó definire, dove si muovono e vengono conclusi i cosidetti affari minori. Di questi la Juve è la regina italiana, possiede infatti una miriade di giovani calciatori sottocontratto, che ogni stagione vengono dirottati in prestito, o venduti ad altri club che usufruiscono dei loro servizi sportivi, ed allo stesso tempo li valorizzano in maniera importante. Anche in questa sessione di mercato estiva, la Juve sta dislocando lungo tutto lo stivale e non solo, un numero considerevole di giovani promesse. Alcune di esse, in genere i più richiesti e con un valore elevato, vengono ceduti in prestito con diritto o obbligo di riscatto. La novità però e che i bianconeri quest’anno, in taluni casi stanno inserendo la clausola di recompra. Questa consente alla società che effettua la cessione, di poter esercitare la possibilità di riacquisto dello stesso calciatore, dopo averlo ceduto ad un altro club. Ovviamemte il prezzo si riacquisto sarà superiore a quello della cessione, in maniera tale cheballa società valorizzatrice del calciatore, venga riconosciuto una sorta di premio o bonus. In quest’ottica ad esempio vanno interprerate le cessioni di Mandragora, Pjaca, Favilli e a breve di Kean ed altri giovani interesanti.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24