La ripresa del calcio femminile

La ripresa del calcio femminile, cosa accadrà?

intopic.it feedelissimo.com    
 

La ripresa del calcio femminile, cosa accadrà? Il calcio si interroga sulla ripresa, sulle modalità e se davvero si possa ricominciare

La Serie A in campo, tante le ipotesi: metà giugno, fino giugno, entro agosto, ma la ripresa del calcio femminile? Uno scenario di cui nessuno ancora parla.

In realtà il tema è attuale e le discussioni si susseguono così come le opinioni di calciatrici ed ex calciatrici; la prima di esse è stata Carolina Morace.

In un’intervista sul sito Juventus News 24 ha infatti dichiarato, in merito a un protocollo sugli allenamenti per la Serie A femminile:

Nella Serie A femminile un protocollo del genere è impensabile.

Nessuno parla del calcio femminile ma lo sanno tutti che è impensabile, la Serie A femminile non ha le forze economiche né è messo in budget un evento del genere.

Mi viene da ridere pensare che anche laddove le società professionistiche abbiano centri sportivi, non le dividerebbero con le squadre femminili, per cui per il femminile non c’è assolutamente nulla.

Un altro parere importante è venuto anche dal Capitano della Nazionale di calcio femminile Sara Gama attraverso l’Ansa:

Ci aspettiamo pari tutele sanitarie dei nostri colleghi uomini, che venga redatto un protocollo ad hoc perché quello dei dilettanti per noi non va bene per riprendere.

Attendiamo poi anche le risorse per tornare ad allenarci e vivere da professioniste quali siamo.

Quello che conta è il salto di qualità, bisogna approdare al professionismo. Siamo a un bivio, ma nei momenti di crisi ci sono anche grandi possibilità, si può riformare.

La ripresa del calcio femminile quindi significa anche continuare a crescere, trovare nuove basi per tornare a correre ottenendo nuovi riconoscimenti

Se è vero che la rivoluzione è iniziata, i problemi sono tanti e la FIFPro (Federazione internazionale dei calciatori professionisti) ha sottolineato come il Codiv-19 sia una minaccia per il movimento.

Nel rapporto pubblicato dalla Federazione internazionale, si legge che:

A causa delle sue leghe professionali meno consolidate, dei salari bassi, la fragilità dell’ecosistema calcistico femminile è esposta dalla situazione attuale.

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Nazionale Femminile di calcio

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Avatar
Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.