Le diverse carte carburante, prepagata e non, qual è la migliore?

Le diverse carte carburante, prepagata e non, qual è la migliore?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il 2019 è arrivato già da qualche mese e ancora molti stanno faticando ad adattarsi ai cambiamenti introdotti a gennaio dalla Legge di Bilancio 205/2017. Gli effetti che ha avuto su aziende e liberi professionisti a riguardo degli acquisti di carburante. Oltre all’abolizione delle schede carburante, viene introdotta la fatturazione elettronica. Ciò ha scaturito l’obbligo di pagare ogni rifornimento con metodi tracciabili come carte di credito, debito o prepagate. Aziende e liberi professionisti dovranno quindi rassegnarsi e dire addio ai contanti scegliendo soluzioni di pagamento in linea con le nuove normative.  Esse sono state introdotte anche con lo scopo di combattere l’evasione fiscale, continua spina nel fianco del governo italiano.

Ecco i i nuovi metodi di pagamento introdotti sul mercato dalla catene di distribuzione di carburante e altri operatori del settore per facilitare il lavoro dei propri clienti. Prima di iniziare con gli approfondimenti, vogliamo però ricordare che questi cambiamenti non vanno a colpire i privati che potranno continuare ad usare i contanti poiché non interessati alle detrazioni IVA.

 

Carte carburante, cosa sono e le tipologie a disposizione

Al momento quasi tutte le catene petrolifere hanno introdotto sul mercato una propria carta carburante. Una vera e propria carta di credito o prepagata, da utilizzare per gli acquisti di benzina, diesel o altri carburanti. Utilizzata  anche per altri accessori legati alle spese della flotta aziendale come ad esempio i lubrificanti. Tutto ciò ha un grande vantaggio,  ricevere un unico estratto conto dettagliato a fine mese inclusivo di tutte le spese effettuate già pronto per il calcolo delle detrazioni IVA.  Permettendo di risparmiare molto lavoro al settore amministrazione e velocizzando la fase di rendicontazione.

Esistono tre tipologie di carta carburante: la carta monomarca, la carta multimarca e quella universale

 

  • Carte carburante monomarca

Tutte le più importante marche di distributori hanno già in commercio la proprio carta monomarca. Nonostante la comodità del resoconto mensile unificato, la carta monomarca presenta alcuni svantaggi. Per cominciare, sarà possibile rifornirsi solamente presso le stazioni della catena che fornisce la carta carburante e quindi, nonostante l’accesso a prezzi scontati e punti fedeltà, non si potrà scegliere il distributore con il prezzo migliore ma si sarà vincolati ad una certa marca. Ha un grande svantaggio il tempo e il processo di ottenimento. Spesso per questa tipologia di carta  vengono richiesti molti documenti tra cui bilanci aziendali, rapporti di solvibilità ed altro. In questo caso infatti, le tempistiche per il rilascio delle carte possono risultare lunghe.

  • Carte carburante multimarca

Un passo avanti nella giusta direzione sono le carte multimarca. Esse consentono di rifornirsi presso tutti i distributori convenzionati con il servizio scelto aumentando ampiamente la scelta a vostra disposizione. La carta carburante più conveniente in questa categoria è quella offerta da DKV, valida in oltre 70.000 stazioni di servizio in Italia e oltre 7.000 in Europa; questi numeri possono sembrare elevati ma è bene ricordare che 70.000 distributori equivalgono ad appena il 25% delle stazioni di servizio presenti sul territorio italiano. Nonostante si abbia una scelta maggiore rispetto alle carte monomarca, le limitazioni restano e anche i tempi di ottenimento non migliorano affatto.

 

  • Carta carburante universale

La carta prepagata più comoda e l’unica veramente universale presente sul mercato è Soldo. Questa carta consente di rifornirsi senza problemi in qualunque distributori di benzina presente sul territorio italiano senza limitazioni di alcun genere. Ottenere questa carta è molto più semplice e il processo viene completato online senza dover inoltrare alcun documento fiscale.

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.