Ex difensore neroazzurro Mauro Bellugi

L’ex difensore neroazzurro Mauro Bellugi ha dovuto fare l’amputazione delle gambe causa covid

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.comSegnala a Zazoom - Blog Directory
 

L’ex difensore neroazzurro Mauro Bellugi è stato costretto a subire l’amputazione delle gambe. Questa operazione si è resa necessaria a seguito di complicanze derivanti dal covid. Sappiamo come esistano serie preoccupazioni riguardo i danni ad alcuni organi derivanti da un’esposizione prolungata alla malattia

Lui, 70 anni, ex difensore di Inter, Napoli, Bologna e Pistoiese, nonché della nazionale italiana, ha raccontato la sua esperienza al giornalista Luca Serafini per il sito altropensiero.net.

È stato ricoverato ad inizio novembre per la positività al tampone. Piano piano ha visto le sue condizioni peggiorare, tanto da richiedere un intervento agli arti inferiori.

Ex difensore neroazzurro Mauro Bellugi ha ricordato un episodio della sua carriera

Tra i tanti aneddoti che l’ex difensore neroazzurro ha voluto raccontare c’è anche quello che riguarda la sua unica marcatura da difensore.

Era il 3 novembre 1971, l’Inter sfidò il Borussia Monchengladbach nella gara d’andata degli ottavi di finale della Coppa dei Campioni 1971-72. Il punteggio finale, nel match giocato a S.Siro, fu di 4-2 per i nerazzurri. Tra i marcatori, quella sera, ci fu proprio Bellugi.

Così si è espresso riguardo quella partita in relazione ai problemi avuti ultimamente:

“Il Covid mi ha tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Mönchengladbach”

In quell’anno i nerazzurri riuscirono a raggiungere la finale, nella quale vennero sconfitti dal calcio totale di Crujiff con la sua Ajax.

Bellugi, però, ha dimostrato un carattere non da poco, non facendosi abbattere dalle circostanze. In questo periodo sta pensando a delle protesi per poter continuare a camminare.

Magari ne prenderà un paio del tutto identiche a quelle di Pistorius. Dimostra ancora capacità di scherzare e di essere di buon umore nonostante questa difficoltà.

Il suo esempio, di lottatore e di forza d’animo, è del tutto paragonabile a quello mostrato in campo. Nella sua fascia di competenza si destreggiava come pochi, riusciva a coprire un ampio spazio di terreno. Grinta e determinazione che, ancora una volta, gli sono utili per uscire da una grave condizione fisica.

Fonte foto: Bellugi Wikipedia

 

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Lorenzo Carrega

Avatar