Il ds della Roma Gianluca Petrachi

L’intervista del ds della Roma Gianluca Petrachi

L’intervista del ds della Roma Gianluca Petrachi ha recentemente rilasciato un’intervista presso l’emittente Sky. Nella stessa ha fatto il punto sul mercato e riassunto le volontà che il club desidererebbe esercitare, per creare una squadra in grado di rivelarsi sempre più competitiva. Proverà a regalare quel trofeo che nella capitale manca da ben dodici anni. Intenzioni societarie che, inevitabilmente, sono destinate a scontrarsi con la tutt’altro che rosea situazione finanziaria, che per forza di cose condizionerà diverse scelte. Le responsabilità che, specie in questo periodo, gravano su Gianluca Petrachi risultano essere piuttosto pesanti da affrontare e superare. Da quanto emerso dalle sue parole, l’ex Torino sembra non aver alcuna intenzione di tirarsi indietro.

L’intervista del ds della Roma Gianluca Petrachi, le parole del direttore

Il primo tema caldo affrontato riguarda i calciatori attualmente in prestito, Smalling e Mkhitaryan su tutti. Il dirigente leccese ha esplicitato la ferma volontà da parte della Roma nel trattenere entrambi, al contempo mettendo tutti al corrente delle numerose insidie che si celano dietro queste due operazioni ed aggiungendo che i calciatori si sarebbero detti entusiasti all’idea di restare nella capitale. Il secondo tratta delle eventuali cessioni che il club giallorosso potrebbe essere costretto a porre in essere a causa dei chiacchieratissimi bilanci, come spesso accaduto negli anni precedenti.

Capitolo gioielli giallorossi

Per ciò che concerne il capitolo Pellegrini-Zaniolo si è detto fiducioso nel poterli trattenere nonostante la clausola rescissoria presente nel contratto del numero sette. La possibile offerta molto interessante potrebbe essere presentata per il 22. Discorso diverso per Under, il quale futuro non appare ancora delineato, su cui è forte l’interesse di diversi club e per Florenzi sempre più prossimo alla partenza. Petrachi ha inoltre espresso nel dettaglio, il proprio pensiero riguardante la crisi economica, sostenendo che sicuramente rallenterà le operazioni e spingerà tutti i club a chiedere uno sconto sui cartellini. Ciò  è cio che starebbe facendo il Lipsia con Schick, il Sassuolo con Defrel oppure il Granada per Gonalons.

Fonte foto: tuttomercatoweb.com

 

Autore dell'articolo: Marco Tavolacci

Marco Tavolacci
Nato a Cagliari il 12.08.1975, assistente Capo della Polizia di Stato. Amo scrivere e ho pubblicato un romanzo intitolato " La vita attraverso". Amo inoltre lo sport, il calcio in modo particolare, la musica, soprattutto heavy metal, il mare ed il sole. Esperto di calcio e cronaca