London Bridge: Theresa May vuole privare gli estremisti dei loro spazi online

London Bridge: Theresa May vuole privare gli estremisti dei loro spazi online

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il primo ministro britannico, Theresa May, ha chiesto la regolamentazione della navigazione in internet a seguito dell’attacco di London Bridge, che ha fatto perdere la vita a sette persone, scorso sabato. Forse chiederà nuove regole che priverebbero gli estremisti dei loro spazi sicuri online.

«Dobbiamo fare tutto il possibile per ridurre i rischi dell’estremismo online», ha dichiarato il primo ministro britannico in una dichiarazione. «Poiché la natura della minaccia che affrontiamo diventa più complessa, più frammentata, più nascosta, specialmente online, la strategia deve continuare».

Ha accusato i big della tecnologia che forniscono i servizi Internet di aver permesso che l’estremismo si diffondesse online, grazie a dei veri e propri spazi sicuri in cui poter comunicare senza lasciare tracce.

«Dobbiamo lavorare con i governi democratici alleati per raggiungere accordi internazionali che regolano il cyberspazio per impedire la diffusione di pianificazioni  estremiste e del terrorismo. E dobbiamo fare tutto il possibile per ridurre i rischi di estremismo on-line», ha detto May.

London Bridge: l’Inghilterra è troppo tollerante nei confronti dell’estremismo

May afferma che la Gran Bretagna era “troppo tollerante verso l’estremismo” e che questo atteggiamento doveva essere “tagliato fuori” in tutta la società.

Il primo ministro afferma, inoltre, che la strategia britannica contro il terrorismo deve essere rivista e aggiornata.

«Tutto il nostro paese deve riunirsi per affrontare questo estremismo e dobbiamo vivere la nostra vita non in una serie di comunità separate e segregate, ma come un vero Regno Unito», ha detto.

Il piano del governo del Regno Unito per vietare la crittografia end-to-end è stato messo da parte di recente. Tuttavia, questi piani possono essere nuovamente considerati come la battaglia di May contro il terrorismo causato dalla tecnologia all’avanguardia, in seguito al terzo attacco terroristico che la Gran Bretagna ha subito nel 2017.

Fonte

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.