Riassunto conseguenze accordo Brexit Posto all'inferno per chi ha voluto la Brexit

Posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit, così Tusk

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo, critica «Mi chiedo se ci sia un posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit»

 

Bruxelles, 06/02/2019 – Il polacco Donald Tusk: «Posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit.»

🔥 🇪🇺 🔥 🇬🇧 🔥


Si accende il dibattito sulla Brexit: critiche da Bruxelles, sdegno da Londra. Arrivano dal polacco Donald Tusk le parole che hanno stupito tutti i presenti. Il premier irlandese Leo Varadkar avvisa delle possibili ritorsioni. I Comuni britannici gridano all’oltraggio.


[adrotate banner=”37″]

Posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit: la frase di Donald Tusk

Il politico polacco ha colpito il Governo Theresa May che dopo il referendum sta trovando difficoltà a procedere con la Brexit.

La frase incriminata pronunciata Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo:

«Mi chiedo come sia lo speciale posto all’inferno riservato a coloro che hanno promosso la Brexit senza neanche aver abbozzato un piano su come attuarla in modo sicuro.»

🔥 🇪🇺 🔥 🇬🇧 🔥

Posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit: Junker sdrammatizza

Dopo la frase di Donald Tusk, pronunciata a margine dell’incontro con l’irlandese  Taoiseach Leo Varadkar, il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker commenta:

«Sono meno cattolico del mio amico Tusk. Credo nel paradiso, non ho mai visto l’inferno, salvo da quando lavoro qui. Questo è un inferno.»

🔥 🇪🇺 🔥 🇬🇧 🔥

Posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit: Taoiseach Leo Varadkar

Così ha replicato il Primo Ministro irlandese:

«Ti daranno un bel problema nella stampa britannica.»

Tusk ridendo:

«Si’, lo so.»

🔥 🇪🇺 🔥 🇬🇧 🔥

Posto all’inferno per chi ha voluto la Brexit: i Comuni stizziti

I Comuni britannici parlano di offesa, il conservatore Peter Bone condivide un tweet di sdegno.

 

La guerra politica a suon di tweet, a Peter Bone risponde Joanna Cherry del partito nazionale scozzese.

Theresa May è sola ma ha la fiducia: Brexit no anzi si

Altre notizie di cronaca sulla pagina dedicata del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".