lygia Pape

Lygia Pape, la mostra-ricordo dell’artista

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Lygia Pape, la mostra-ricordo dell’artista. L’esposizione, a cura di Francesco Stocchi, si apre il prossimo 28 marzo alla Fondazione Carriero

Inaugura il 28 marzo Lygia Pape, la prima mostra personale mai dedicata da un’istituzione italiana a una delle maggiori esponenti del Neoconcretismo in Brasile.

La rassegna è organizzata in stretta collaborazione con l’Estate Projeto Lygia Pape.

A 15 anni dalla scomparsa, la Fondazione Carriero racconta e approfondire il percorso dell’artista brasiliana sottolineandone l’eclettismo e la poliedricità.

Nell’arco dei 45 anni di carriera, Pape si è confrontata con una molteplicità di linguaggi facendo propria la lezione del modernismo europeo per fonderlo con le istanze culturali del suo paese.

Disegno, scultura, video, balletto, installazione e fotografia: sono dunque il vasto mondo di Lygia Pape

La mostra rappresenta così un vero e proprio viaggio nel mondo dell’artista, che si articola in diversi ambienti, attraverso le opere realizzate tra il 1952 e il 2000.

Un’occasione di conoscenza, analisi e confronto con un’artista la cui pratica contiene alcune delle ricerche chiave dell’arte del secondo dopoguerra.

La rassegna Lygia Pape offre altresì ai visitatori l’occasione di avvicinarsi alla produzione dell’artista e osservarla da molteplici punti di vista.

A partire, per esempio, dall’analisi della sua ricerca: una sintesi tra invenzione e contaminazione, da cui emergono colore, gioia e sensualità.

Il pieno e il vuoto, la presenza e l’assenza convivono ponendo in risalto la figura di Pape e la sua continua sperimentazione, supportata dalla capacità di fondere in maniera inedita materiali.

Il complesso della sua produzione evidenzia infatti come ogni nuova ricerca nasca e si sviluppi come naturale evoluzione delle precedenti.

Queste connessioni sono messe in risalto anche dall’allestimento delle opere di Pape che si articolano negli ambienti della Fondazione e rimangono legate a una radice comune.

Il lavoro di Lygia Pape ha una particolare declinazione del modernismo, dove la figura umana acquisisce centralità e il linguaggio si apre alla sensualità

Tra le opere esposte troviamo Livro Noite e Dia e Livro da Criação, libri intesi come oggetti con cui entrare in relazione che condensano esperienze mentali e sensoriali.

I Tecelares, la serie di incisioni su legno in cui si fondono tradizione popolare brasiliana e ricerche costruttiviste di origine europea.

E ancora, Tteia1, la celebre installazione che racchiude l’indagine di Lygia Pape sui materiali: la tridimensionalità e la propensione all’innovazione e reinterpretazione del suo linguaggio.

Ecco alcune informazioni utili per chi volesse visitare la mostra Lygia Pape

Per tutta la durata dell’esposizione, sono previsti laboratori didattici gratuiti per le scuole.

Inoltre, durante i fine settimana, saranno pianificati percorsi educativi per i bambini per le loro famiglie.

La Fondazione Carriero si trova in via Cino del Duca 4, Milano

La rassegna potrà essere visitata dal 28 marzo al 21 luglio tutti i giorni con ingresso libero dalle alle 18 (chiuso lunedì).

Articoli simili: Arte a Roma 

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.