Mars Rover: il laboratorio per l'esplorazioni simile ad un furgone blindato

Mars Rover: il laboratorio per l’esplorazioni simile ad un furgone blindato

Quando si pensa ai rover, generalmente si fa riferimento a robot molto piccoli senza pilota che visitano i pianeti dell’Universo. Questo prototipo, invece, chiamato Mars Rover sembra l’auto di Batman.

Sembra più un’automobile blindata che un laboratorio mobile. Questo prototipo di Rover non è destinato a camminare, in realtà, sul pianeta rosso. Serve più come un metodo per le attuali tecnologie dei rover, come pure un’ispirazione a coloro che visitano il complesso Kennedy Space Center.

Mars Rover: la prima esplorazione nel 2020

Il prototipo, progettato con l’input della NASA, offre funzionalità sportive che troverete sia su rover attuali che futuri. Esse includono pannelli solari che lavorano insieme ad una batteria da 700 volt per alimentare i motori del veicolo, nonché la radio e il GPS per la navigazione.

Ha anche caratteristiche che probabilmente richiederanno molto più tempo per diventare realtà. Ad esempio, il veicolo si può dividere in due parti indipendenti. La metà posteriore è un laboratorio autonomo che può andare da solo per una ricerca distinta da quella effettuata dalla parte anteriore.

La NASA, tuttavia, non ha rivelato ancora le parti salienti del Mars Rover. Non mancherà molto tempo però alla produzione in serie. Il prossimo Mars Rover è previsto di sbarcare sul pianeta nel 2020, dove cercherà segni di vita microbica, siano essi morti o vivi, e raccoglierà i campioni, se presenti. A differenza di altri rover, tuttavia, possa tornare sulla terra.

Fonte

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.