mercato delle contraffazioni

Mercato delle contraffazioni, i dati di Caserta

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Mercato delle contraffazioni, i dati di Caserta. Indagine del Censis per il Ministero dello Sviluppo Economico relativa alla città campana

Nella provincia 192 sequestri e più di 49mila articoli fake confiscati nel 2018; sono questi i primi numeri che saltono all’occhio sul mercato delle contraffazioni a Caserta.

In aumento le operazioni condotte nell’ultimo biennio (+51%). Ma il fenomeno si trasforma: è sempre più «liquido», ora serve il coinvolgimento dei cittadini.

La contraffazione riguarda soprattutto i prodotti low cost che si possono acquistare nei mercati rionali e nelle vie commerciali di Caserta e in provincia.

Il 61% degli articoli contraffatti rinvenuti negli ultimi due anni è costituito da imitazioni di griffe di abbigliamento e calzature.

Il mercato delle contraffazioni in Italia vale 7,2 miliardi di euro e sottrae più di 100.000 posti di lavoro all’economia legale

L’emersione della contraffazione comporterebbe anche un aumento del gettito fiscale, tra imposte dirette e indirette, pari a quasi 1,8 miliardi di euro.

Nella provincia di Caserta inoltre protagonisti della vendita ambulante di prodotti falsi sono principalmente i cittadini senegalesi, molto aumentati tra i residenti negli ultimi anni.

Accanto a questi si trovano anche cittadini provenienti da Napoli o dal suo hinterland, che raggiungono in treno, in furgone o in auto le città del casertano nelle giornate in cui si tengono i mercati settimanali.

La vicinanza di Napoli, a sua volta, che rappresenta un hub nazionale di produzione, assemblaggio e stoccaggio delle merci false, disincentiva la produzione e lo stoccaggio nel territorio casertano.

Nel comunicato del Censis si legge:

Il mercato del falso diventa sempre più capillare e camaleontico; un fenomeno che si trasforma e diventa sempre più «liquido»

Ecco perchè alle attività di repressione e contrasto bisogna affiancare iniziative di comunicazione e sensibilizzazione rivolte ai cittadini-consumatori, chiamandoli ad essere attori e protagonisti in prima persona della lotta alla contraffazione.

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.