logo Isola dei famosi

Mercedesz Henger risponde alle accuse di Edoardo

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Mercedesz Henger risponde alle accuse di Edoardo dopo la fine dell’Isola dei Famosi. La ex naufraga che nell’Isola sembrava interessata ad Edoardo, probabilmente ha chiamato idea. Negli scorsi giorni, Edoardo Tavassi ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna chiamata dalla Henger. Al riguardo proprio a PipolTv ha chiosato: ““Non mi sono mai fidato di lei…Poi esci dall’Isola ed hai le prove. Mi ha taggato in un post ma è l’unica persona che non ho sentito. Io che non vedo quasi mai il marcio, se vedo il marcio qualcosa di marcio davvero c’è! Io ho dimostrazioni, se volevo altrimenti mi facevo la storiella lì e vi cogli*navo tutti! Io non vi ho preso per il c**o ma perchè non voglio farlo con me stesso”.

Sembrano tempi molto bui tra i due. Ma nelle prossime settimane, vedremo se ci sarà qualche ulteriore sviluppo sul loro legame. Al momento i due ex naufraghi sembrano aver intrapreso strade completamente diverse, con obiettivi di vita ancor più diversi. Edoardo all’Isola però, se non ha trovato l’amore, ha trovato una grande amicizia con il vincitore di quest’edizione: Nicolas Vaporidis. I due sicuramente avranno modo di trascorrere più tempo insieme, ora che il reality è terminato.

 

Mercedesz Henger risponde alle accuse di Edoardo. Le dichiarazioni

Sulle polemiche scatenate da Edoardo, relativamente alla falsità della naufraga, Mercedesz ha dichiarato: “Mi state scrivendo che dovrei rispondere a determinate accuse…Vi informo che non me ne frega niente. Sono interessata solo a risolvere le cose nella vita reale e così sto cercando di fare e di tornare da voi fresca, felice e positiva con la pancia piena”. 

Come staranno le cose tra i due? Ci sarà la possibilità di riappacificarsi o il loro legame è definitivamente naufragato? Non resta che attendere lo scorrere del tempo per comprendere come si evolverà la situazione al riguardo.

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu