otto farrant

Otto Farrant vuole interpretare un cattivo in James Bond

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

La star di Alex Rider Otto Farrant spiega perché preferirebbe di gran lunga interpretare il cattivo in un film di Bond. Conosciuto per una serie di ruoli secondari sul piccolo schermo, oltre alle sue apparizioni nel Royal National Theatre e nelle produzioni teatrali Young Vic, Farrant è presentato a un nuovo pubblico dopo aver fatto il suo debutto come Alex Rider nell’estate del 2020.

Basato sulla serie di romanzi omonima di Anthony Horowitz , Alex Rider prende forma quando l’omonimo personaggio viene reclutato da una suddivisione dell’MI6 come spia adolescente per infiltrarsi in luoghi che sono off limits per gli altri. L’adattamento ha avuto successo e la performance di Farrant è stata molto apprezzata. Ciò ha portato a domande su ciò che il giovane attore spera di ottenere in seguito nella sua carriera.

Otto Farrant come cattivo in James Bond?

Durante la promozione della seconda stagione di Alex Rider in un’intervista, a Farrant è stato anche chiesto dei suoi sentimenti riguardo al franchise di James Bond. Sebbene l’attore ammetta prontamente di essere un fan, chiarisce che sarebbe molto più incline a interpretare un cattivo.

“Ho interpretato una spia nella mia vita, quindi preferirei il cattivo. Mi sembra che i cattivi a volte siano più interessanti degli eroi perché sono più estremi. Gli eroi si limitano a sistemare le cose. I cattivi hanno un po ‘di vantaggio per loro. Sento che interpretare un cattivo sarebbe davvero fantastico. Sono fermamente nella categoria di pensare che Bond abbia fatto il suo corso con il ruolo di uomo bianco donnaiolo. Non voglio essere quel ragazzo. Mi piacerebbe essere un cattivo. “

 

I commenti di Farrant arrivano alle difficoltà che esistono nelle narrazioni cinematografiche e televisive, dove a volte un cattivo può apparire più interessante dell’eroe della storia in virtù del fatto di portare avanti la trama. Come spiega l’attore, è l’antagonista che spesso ha un obiettivo e un retroscena occasionalmente stravagante che aiuta ad alimentare quell’obiettivo. Al contrario, l’eroe è spesso bloccato a reagire al nemico e tenta di sventare i suoi piani. Questo problema è emerso di recente in Wonder Woman 1984 , che molti spettatori hanno notato a margine del personaggio del titolo per evidenziare la performance di Pedro Pascal nei panni di Max Lord. I cattivi di Bond continuare la tendenza. Ci sono stati alcuni blandi interpreti della spia titolare nel corso dei decenni, anche se i suoi avversari hanno invariabilmente la possibilità di masticare qualche scenario.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24