Padre provoca incendio alla sua ex casa: muore figlio di 11 anni

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

E’ accaduto a Mantova, dove un padre di famiglia è ora in stato di arresto. La sua colpa è di avere appiccato il fuoco alla sua ex casa. Solo 4 giorni or sono gli era stato proibito di avvicinarsi all’abitazione. All’interno di essa c’erano due figli, uno dei quali di solo 11 anni è morto nell’incendio.

Padre dà fuoco all’abitazione di famiglia, muore 11 enne

padre

I vigili del fuoco sono purtroppo arrivati quando il bimbo era in arresto cardiaco. Troppo tardi per salvarlo dall’atto incredibile di un padre. Solo quattro giorni fa gli era stato negato il permesso di recarsi nella casa dove aveva abitato con la famiglia.

L’uomo ora dovrà rispondere all’accusa di omicidio aggravato perchè compiuto verso un figlio. Inoltre un altro capo di imputazione sarà costituito dall’incendio causato. Gianfranco Zani, di 52 anni ha dato fuoco alla casa in cui abitava la moglie con i suoi due figli.

La donna, a quanto sembra, avrebbe manifestato l’intenzione di lasciarlo. Così Gianfranco appiccando l’incendio alla casa, ha causato la morte del figlio Marco che stava dormendo nella sua stanza da letto.

L’evoluzione dei fatti

Padre provoca incendio alla sua ex casa: muore figlio di 11 anni

Carabinieri di Mantova e la Polizia Stradale di Casalmaggiore hanno arrestato l’uomo che si trova ora in carcere. Egli dovrà rimanere a disposizione delle Autorità Giudiziaria di Cremona affinchè venga convalidato o meno il fermo. La data dell’autopsia sulla salma del figlio non è ancora stata fissata.

Giovedì, 22 novembre 2018, la madre, che proviene dall’Est Europa, era uscita di casa con il figlio più grande, di 17 anni. Doveva accompagnarlo all’oratorio. Nella casa erano quindi rimasti gli altri due figli: 4 anni, e 11 in camera da letto.

Il marito, mentre i ragazzini stavano riposando, probabilmente stava seguendo ogni movimento della moglie. Così quando ha avuto modo di entrare in casa, ha dato fuoco a parte dei mobili del piano superiore. Non ci è dato sapere se l’uomo fosse a conoscenza che due dei tre figli erano nell’abitazione.

Il ritorno e la sorpresa della madre

Solo alle 17 la donna è tornata a casa. Precedentemente era stata speronata in auto dal marito, che poi se ne è andato con un furgone. La moglie e mamma, visto il fumo, è entrata nella casa ed è riuscita a portare in salvo solo il figlio più piccolo.

Non è arrivata a quello superiore dove l’11enne si trovava. Ha però dato l’allarme, ma i medici del 118 ed i vigili del Fuoco di Mantova sono riusciti a portare aiuto al bambino, già in arresto cardiaco. Il piccolo è morto all’ospedale.

Una pattuglia della Polstrada di Casalmaggiore ha intercettato e fermato il padre. L’uomo si stava separando dalla moglie. Solo 4 giorni prima aveva ricevuto un divieto ad avvicinarsi alla casa familiare. Il gip di Mantova aveva emesso il divieto, per diversi episodi di maltrattamento.

Mantova si stringe con dolore al piccolo innocente morto per mano del padre.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24