Pensione anticipata

Pensione anticipata e accredito dei contributi figurativi

Pensione anticipata: erogata agli iscritti all’assicurazione generale obbligatoria ed alle forme esclusive, sostitutive, esonerative ed integrative, nonché alla Gestione separata.

In questo ultimo periodo è tornato alla ribalta l’argomento pensioni ed in particolare la pensione anticipata.

La pensione anticipata decorre dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Invece per gli iscritti ai Fondi esclusivi decorre dal giorno successivo alla cessazione dal servizio.

Ai fini del conseguimento della prestazione pensionistica è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro dipendente. Invece non è richiesta la cessazione dell’attività svolta in qualità di lavoratore autonomo.

Solitamente i contributi figurativi vengono concepiti come elementi da aggiungere di prassi; forse ai non addetti è potuto sfuggire che invece è stato stabilito un tetto massimo ai contributi figurativi.

Infatti una particolarità del pensionamento è stata dettata dall’articolo 15 Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 503.

Pensione anticipata: art.15 Decreto Legislativo n. 503 del 30 dicembre 1992.

L’articolo riguarda l’accredito dei contributi figurativi e cita testualmente:

1. Ai fini del diritto alla pensione di anzianità dell’assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti, degli artigiani, dei commercianti e dei coltivatori diretti, i quali alla data del 31 dicembre 1992 non possono far valere periodi pregressi di contribuzione, i periodi figurativi computabili non possono eccedere complessivamente cinque anni.

2. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano anche alle pensioni di anzianità delle forme di previdenza sostitutive dell’assicurazione generale obbligatoria, nonché a quelle anticipate rispetto all’età per il collocamento a riposo d’ufficio a carico delle forme di previdenza esclusive.

Pensione anticipata: ma cosa sono i contributi figurativi ?

Sono contributi accreditati senza onere a carico del lavoratore per le seguenti situazioni :

  • non ha prestato attività lavorativa né dipendente né autonoma;
  • ha percepito un’indennità a carico dell’Inps;
  • ha percepito retribuzioni in misura ridotta.

Esistono contributi accreditati d’ufficio e quelli accreditati solo dopo una richiesta.

Comportano contributi accreditati d’ufficio:

  • cassa integrazione guadagni straordinaria;
  • assunzione con contratto di solidarietà;
  • lavori socialmente utili;
  • indennità di mobilità;
  • indennità di disoccupazione;
  • assistenza antitubercolare a carico dell’Inps.

Danno diritto a contributi su domanda:

  • servizio militare;
  • malattia e infortunio;
  • assenza dal lavoro per donazione sangue;
  • congedo per maternità durante il rapporto di lavoro (ex astensione obbligatoria per gravidanza e puerperio);
  • maternità al di fuori del rapporto di lavoro corrispondente al congedo per maternità;
  • congedo parentale durante il rapporto di lavoro  (ex assenza facoltativa post partum);
  • riposi giornalieri (ex per messi per allattamento);
  • assenze dal lavoro per malattia del bambino;
  • congedo per gravi motivi familiari;
  • permesso retribuito ai sensi della Legge 104/92 (handicap grave);
  • congedo straordinario ai sensi della Legge 388/2000 (handicap grave);
  • periodi di aspettativa per lo svolgimento di funzioni pubbliche elettive o per l’assunzione di cariche sindacali.

 

Fonte INPS

Assegno sociale 2018 e pensione minima a 780 euro

Cedolino della pensione: servizio online per i pensionali

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano disperatamente lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".