Per Conte non bisogna abbassare l'attenzione

Per Conte non bisogna abbassare l’attenzione

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Per Conte non bisogna abbassare l’attenzione. Ecco che cosa ha affermato il premier nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi oggi pomeriggio:

“La curva sta risalendo, lo vediamo, negli ultimi giorni in tutta l’Unione Europea sta risalendo. Non ci possiamo permettere distrazioni e abbassare il livello di attenzione e concentrazione”.

Per Conte non bisogna abbassare l’attenzione

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha inoltre riepilogato le misure di contenimento previste nel nuovo Dpcm, firmato questa notte e riguardante anche lo stop alla movida, alle gite scolastiche e alle feste con più di 6 persone. Intanto la Cna è intervenuta sull’ultimo provvedimento del governo:

“La tutela della salute e la salvaguardia del sistema economico possono e devono procedere di pari passo. Le misure di contenimento dovrebbero ispirarsi a questo filo conduttore insieme a buon senso, equilibrio e responsabilità individuali e collettive. Sapevamo che avremmo dovuto convivere con il virus per un tempo indeterminato, in attesa del vaccino, ed attrezzarci per rafforzare la strategia di contrasto al Covid-19”.

L’associazione sottolinea che i luoghi di lavoro e le attività aperte al pubblico “hanno dimostrato di non rappresentare focolai di diffusione del virus. Le imprese stanno rispettando in modo rigoroso le disposizioni ed i protocolli che hanno contribuito a definire”. La Confederazione condivide l’impostazione del Governo a modulare gli interventi per prevenire misure più restrittive che avrebbero un impatto devastante sulla società e sull’intero sistema economico.

Tuttavia “la riduzione degli orari di alcune attività insieme ad altre restrizioni al tessuto economico producono certamente un impatto negativo su vasti settori già in grave sofferenza, mentre non è certo il loro effetto di contenimento del virus considerando che quasi l’80% dei contagi avviene in ambito familiare”:

“È fondamentale il senso di responsabilità da parte di tutti e il rispetto delle poche e semplici regole. Così come la capacità degli enti locali e delle forze dell’ordine di far rispettare le disposizioni contro gli assembramenti e assicurare l’osservanza delle norme”.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis