Rivalutazione 2020 assegno sociale reddito 2021

Percepivano il reddito di cittadinanza pur vivendo all’estero, scovati altri furbetti

 

VARESE – Percepivano il reddito di cittadinanza pur vivendo all’estero, scovati altri furbetti. Trenta persone sono state denunciate dai carabinieri per aver percepito illecitamente il reddito di cittadinanza, alcune delle quali dopo aver fatto rientro nel proprio Paese di origine. Si tratta di cittadini romeni con residenza reale o fittizia in provincia di Varese, dodici dei quali, con tanto di delega, ritiravano il denaro anche per gli altri già rientrati in Romania da tempo.

Percepivano il reddito di cittadinanza pur vivendo all’estero, scovati altri furbetti

A seguito delle indagini dei carabinieri è emerso come il gruppo fosse di fatto una rete dedita al raggiro per l’ottenimento del reddito di cittadinanza, per un totale di circa 146mila euro. Per farlo i componenti del gruppo hanno dichiarato falsamente di essere residenti nel territorio italiano da almeno dieci anni, quando lo sarebbero stati per periodi limitati o addirittura mai.

Ieri sempre i militari dell’Arma hanno stanato 5.000 persone che percepivano irregolarmente il reddito di cittadinanza tra Campania, Puglia, Abruzzo, Molise e Basilicata. Tra loro c’erano anche possessori di Ferrari, barca, molteplici appartamenti, un autonoleggio con 27 auto, una scuola di ballo. E c’era persino chi si era inventato di avere dei figli. Quasi 20 milioni di euro l’ammontare della cifra complessiva indebitamente percepita.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24