Una ragazza 22enne racconta la violenza subita per 10 anni dal fratello

Ragazza 22enne racconta la violenza subita dal fratello

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ragazza 22enne racconta la violenza subita: dieci anni non sono pochi per una ragazza che ha perso la verginità a soli 13 anni. Il fratello di 10 anni più di lei approfittava della consanguinea, quando i genitori erano al lavoro. Solo all’età di 18 anni la “poveretta” se ne è andata di casa e ha avuto il coraggio di denunciare chi è arrivato a stuprarla.

Ragazza 22enne racconta la violenza subita: “Io, violentata da mio fratello per 10 anni. Mi diceva: è un gioco”

ragazza

Ecco una notizia che ha dell’inverosimile, giovane ha subito ripetute violenze nell’ambito delle mura domestiche. La ragazza ha però denunciato il fratello, quando all’età di 18 anni se ne è andata di casa. C’è da chiedersi come abbiano fatto i genitori a non accorgersi di alcun malessere.

Il racconto choc della 22enne, che non è comparsa in aula dove avveniva il processo a carico del fratello, per non rivivere i brutti momenti è allucinante. Dapprima i regalini, quindi i bacini. Il fratello è passato poi a toccare le parti intime ed al sesso orale.

Da lì alla violenza carnale il passo è stato breve. La giovane, di soli 13 anni si è resa conto di essere stata stuprata perchè ha perso sangue. Non dimenticherà ma quei terribili momenti, nonostante sia seguita da medici e psicologi.

Ragazza 22enne racconta la violenza subita dal fratello, è successo a Padova

“Mi diceva è un gioco, poi mio fratello mi violentava”. È ciò che la ragazza di 22 anni ha detto ai carabinieri. E  suo fratello oggi di 32 anni, è a processo davanti ai giudici del Tribunale collegiale. Dovrà rispondere di incesto e violenza sessuale. Tutto avrà fine il 18 marzo 2019 e ha avuto inizio nel 2009 fino al 2015.

Simone Guglielmin del foro di Treviso le ha dato il coraggio dei denunciare. Il racconto è stato ricco di ogni dettaglio. I genitori non hanno mai saputo niente. Per tutti erano brave persone. Ora rimarranno soli a pensare che per lavoro hanno perso entrambi i figli.

Un giovane degenerato e una ragazza che non potrà mai dimenticare.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24