Raikkonen e Vettel alla vigilia del Gp di Monaco

Come di consueto, l’attività inizia un giorno prima al Gran Premio di Monaco. I piloti della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, insieme a tutta la squadra, si preparano ad una sfida che non può essere paragonata a nessun altro weekend del calendario F1.

kimi Gp monaco 2018

“Tutto il weekend qui a Monaco è una grande sfida” conferma Kimi. “E’ una pista difficile, che non ti garantisce la vittoria anche se sei il più veloce; tante cose possono accadere e potresti non avere il tempo di reagire. Tutti questi fattori possono rendere le cose più difficili. Questo è un weekend speciale e bisogna mettere un po’ di più di impegno rispetto ad un circuito normale. Domani inizieremo le prove libere e poi adatteremo la macchina alle nostre esigenze. La pista cambia molto tra le prove, le qualifiche e la gara. Dobbiamo seguire questi cambiamenti, accertandoci di avere il giusto assetto per poter spingere quando sarà il momento di farlo. Bisogna aver fiducia nella propria macchina e avere un buon feeling. Durante i test abbiamo provato già le gomme Hypersoft, ma ovviamente le condizioni a Barcellona erano del tutto diverse. Di certo danno più aderenza. E’ impossibile sapere dove saremo, ma inizieremo domani e procederemo con il nostro solito programma, cercando di fare tutto bene”.

Vettel GP monaco 2018

Seb aggiunge: “A Monaco l’atmosfera è diversa e l’ambientazione stupenda. Qui c’è tanta storia e noi abbiamo l’opportunità di farne parte. E’ decisamente un posto che piace. Vincere qui significa molto per tutti noi; se potessi scegliere una gara in cui vincere sul calendario, sarebbe questo Gran Premio di Monaco. E’ una pista in cui bisogna avere fiducia nelle proprie capacità e nella propria macchina. Questo è anche un weekend in cui avremo mescole diverse e useremo Hypersoft e Ultrasoft. Ad essere sincero, credo che l’esperienza vissuta a Barcellona non significhi molto per questo weekend, perché la pista qui è del tutto diversa. Di certo tutto ciò che abbiamo imparato da Barcellona e dalla sessione di test sarà importante. Ci sono diverse cose sulle quali stiamo lavorando e altre che possiamo fare meglio. La sfida è sempre presente, per cui dobbiamo rimanere concentrati e fare il nostro lavoro. Abbiamo una macchina ed una squadra forti, sta a noi mettere tutto insieme. Il tempo ci darà le risposte”.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.


Articoli consigliati: