Raiola prova a portar via dalla Juve un suo assistito

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Raiola al lavoro

Raiola è il procuratore di una grande lista di calciatori, tra questi anche alcuni che militano nella Juve. Moise Kean era uno di loro, ed é stato venduto in Inghilterra all’Everton, con la regia proprio dell’italo olandese. I bianconeri hanno in rosa una serie di esuberi, Che rischiano di restare fuori dalla lista Uefa, per la prossima edizione della Champions League. Daniele Rugani passerà alla Roma, salvo complicazioni. Mario Mandzukic vorrebbe restare, ma anche lui potrebbe restare fuori dal progetto bianconero, o essere ceduto in chiusura di mercato. Per lui resta vivo l’interesse di Milan e Borussia Dortumund. Intanto un altro assistito di Raiola potrebbe davvero lasciare la Juventus.

Matuidi verso la cessione

Il centrocampista francese vorrebbe restare a Torino, per continuare a giocare con la maglia bianconera. Maurizio Sarri invece pare lo abbia escluso dalle sue preferenze. Sami Khedira invece avrebbe recuperato posizioni, nell’ipotetica scala gerarchica del mister, e quindi avrebbe scalzato Blaise Matuidi. Per il campione del mondo pareva essersi aperta la pista Monaco. Ma dopo una serie di titubanze, la stessa é miseramente tramontata. Adesso resta in piedi una soluzione comunque prestigiosa. Si tratta della sua ex squadra, il Paris Saint Germain di Tuchel.

La trattativa con la Juventus

Il Paris Saint Germain non vorrebbe spendere una cifra eccessiva. Nonostante le richieste dei bianconeri, i parigini non vorrebbero andare oltre la cifra di 15 milioni di euro. La dirigenza juventina pare orientata verso una risposta positiva. Deve necessariamente vendere e chiudere un certo tipo di discorso. Urge far cassa, passando da qualsiasi tipo di cessione, tanto più se si tratta di una pedina considerata un esubero. Blaise ha un contratto in scadenza nel 2020, quindi tra qualche mese potrebbe anche firmare e lasciare i bianconeri a parametro zero. In questo caso il club perderebbe del denaro, e la Juventus non vuole che accada ciò.

 

 

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24