Red Bull: rinnovo di telaio in arrivo per il GP di Spagna

Malgrado le previsioni che, grazie al nuovo regolamento che mette in risalto ulteriormente l’aerodinamica, davano per favorita la Red Bull, nei primi tre Gran Premi, la scuderia è stata la terza forza del mondiale. Il terzo posto di Max Verstappen nel Gran Premio di Cina, è stato l’unico podio ottenuto finora e il team è già a 55 punti di distacco dalla Ferrari nella classifica costruttori.

Helmut Marko ha dichiarato che la colpa è principalmente del fornitore dei motori, ovvero Renault. Tuttavia, ha anche confessato che una parte della colpa è del telaio, che non è completamente all’altezza.

«Abbiamo due problemi: Renault ha avuto problemi di affidabilità che ci hanno rallentato il lavoro e non abbiamo consegnato un telaio competitivo», ha dichiarato Marko, «Ma stiamo lavorando giorno e notte per recuperare sulle nostre carenze. Siamo abbastanza ottimisti e faremo un notevole passo in avanti a Barcellona, poiché arriveranno grandi cambiamenti a livello di telaio».

Tante le novità del prossimo telaio Red Bull

Alla domanda se l’aggiornamento fosse massiccio, Marko ha risposto: «Sì, il telaio sarà parecchio rinnovato, mentre Renault porterà novità per Montreal».

Al momento, dei tre Gran Premi disputati finora, è stato proprio l’ultimo, in Bahrain, quello in cui la Red Bull è stata più competitiva. Sin dai primi giri, è rimasta vicina alle Mercedes e alle Ferrari. L’unico problema riscontrato è stato il ritiro di Verstappen per problemi ai freni.

Verstappen commenta così le prestazioni della sua auto: «La vettura andava davvero bene, soprattutto in gara. Stavo spingendo per restare incollato a Lewis che a sua volta spingeva per recuperare sui due di testa. Il circuito era piuttosto impegnativo per gli pneumatici, ma la nostra vettura si comportava bene».

Daniel Ricciardo invece, è un po’ più critico: «Quando guardi una Mercedes e una Ferrari, possiamo dire che loro fanno funzionare bene gli pneumatici e hanno più carico aerodinamico. Ma quando ti supera Felipe Massa sulla Williams e nei primi giri ti distacca, è un chiaro segno».

Il prossimo appuntamento è in Russia, e vedremo se la Red Bull riuscirà a limitare i danni, o chissà che invece riesce a staccare un gran tempo in qualifica e quindi ci si può giocare tutto in gara.

Via

 

     

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: