Riparte la Serie B con l'anticipo Venezia

Riparte la Serie B con l’anticipo Venezia – Benevento

Riparte la Serie B con l’anticipo Venezia – Benevento

Questa sera alle ore 21.00 allo stadio Pier Luigi Penzo di Venezia è ripartito il campionato di Serie B con l’anticipo Venezia – Benevento. Ha visto scontrarsi la grande rivelazione dell’anno scorso il Venezia squadra di casa, ed la retrocessa della Serie A, il Benevento. Tutto accompagnato da un caloroso pubblico ed uno spettacolo che ha concesso diverse realizzazioni da entrambi i lati.

Analisi Venezia – Benevento

Vince il Benevento in casa del Venezia. In questo primo anticipo della 3° giornata di campionato abbiamo assistito alla prima vittoria di mister Bucchi. Mentre dall’altro lato c’è stato il secondo stop di fila tra le linee del Venezia. Emozioni e colpi di scena uno dopo l’altro. Negli ultimi minuti c’è stato da parte dei padroni di casa un arrembaggio che ha visto il Benevento soffrire ma difendersi bene portando a casa una vittoria molto sofferta, la prima in stagione dopo il pari 3-3 contro il Lecce nella prima giornata di campionato. Con il mancino di Bandinelli scuola Fiorentina, e col destro di Andres Tello, mister Bucchi porta a casa la prima vittoria stagionale. Per il Venezia di Vecchi è invece la seconda sconfitta consecutiva dopo quella contro il Padova. A nulla servono le reti di Geijo e Citro subentrato a partita in corso. Vince la squadra che è apparsa più forte più determinata e che ha saputo trarre il maggior profitto dalle occasioni create.

Anticipo terza giornata di Serie B

Bucchi conferma il 4-3-3 della prima uscita stagionale contro il Lecce. Così come l’allenatore del Venezia, Vecchi manda in campo il 3-5-2 già visto contro il Padova. Per i padroni di casa la novità è Geijo, che poi si rivela diciamo l’arma in più dei padroni di casa. Il mancino Bendinelli apre le danze, prima con la rete del vantaggio al 26’ di sinistro sul lungo cross di Ricci. Poi con la gran botta dalla distanza sempre con il suo mancino che batte ancora il numero uno del Venezia. Tra le due realizzazioni c’è  il primo squillo di Coda, che apre le danze della partita con un destro che esce fuori di poco. In questa frazione c’è spazio anche per le occasioni del Venezia con Bentivoglio che ha messo a dura prova le doti del portiere Puggioni. Entrambe le occasioni per i padroni di casa su punizione: la prima calciata bassa e sotto la barriera, parata, mentre la seconda alta a scavalcare il muro respinta ancora benissimo dal portiere del Benevento. Al termine della prima frazione è così 2-0 per gli ospiti, con la ripresa che è poi subito un ottovolante di emozioni, e col risultato che cambia due volte nel giro di 3′ minuti con le reti di Geijo da parte del Venezia e di Tello per gli ospiti. Sembra tutto finito. Invece no, perchè appena un quarto d’ora di pausa e un nuovo goal a riaprire la partita al Penzo di Venezia. Disattenzione della difesa ospite e calcio di rigore per i padroni di casa. Dal dischetto c’è Citro che incrocia e batte Puggioni. Inutili gli assalti finali del Venezia, pericoloso nel finale con diverse occasioni ma il risultato non cambia.

Benevento batte Venezia 3-2.

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Roberto Landi


Articoli consigliati: