rinvio del referendum

Ripartenza dal 26 aprile: ecco cosa si potrà fare

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ripartenza dal 26 aprile, questa è la parola d’ordine del Governo. Ma cosa si potrà fare a partire da tale data? Cerchiamo di analizzare e capire insieme tutte le novità. Verrà nuovamente istituita la zona gialla, ma con delle novità rispetto al passato. Tra queste, la possibilità di spostarsi liberamente tra regioni classificate in questo colore e la ripresa di diverse attività, soprattutto all’aperto. Novità anche in ambito scolastico. In zona gialla e arancione tutte le scuole saranno in presenza. In zona rossa invece, la presenza è prevista fino alla terza media. Alle superiori l’attività si svolgerà con il 50% in      presenza.

Ripartenza dal 26 aprile, numerose novità

Gli spostamenti saranno consentiti a partire dal 26 aprile solo tra regioni gialle. Tra regioni di colori diversi lo spostamento sarà possibile con il ‘pass’, che di fatto anticiperebbe sul territorio nazionale il ‘green pass’ europeo. Per ora coprifuoco ancora alle ore 22. Ma cosa è il pass? È un pass in grado di attestare l’esistenza di alcune condizioni. Vaccinazione eseguita, esecuzione di un test covid negativo, avvenuta guarigione dalla pandemia. Chi ha il pass ha la possibilità di spostarsi liberamente in tutto il territorio nazionale. Inoltre potrà accedere ad alcuni eventi, sia culturali che sportivi.

Ristoranti, bar, teatri, cinema, piscine, palestre ed altro

In zona gialla si potrà mangiare all’aria aperta, sia a pranzo che a cena. Da giugno si potrebbe tornare al chiuso. In zona arancione e rossa resta vivo invece l’asporto. In zona gialla riaprono cinema all’aperto, teatri con numero ristretto di spettatori. A luglio torneranno anche gli spazi fieristici. Le palestre riaprono negli spazi aperti e dal primo giugno anche al chiuso, con misure ed accorgimenti. Dal 15 maggio riaprono piscine all’aperto e lidi balneari. Dal primo luglio ripartono gli stabilimenti termali e parchi tematici. Queste le linee guida che dovrebbero regolamentare le aperture ed il ritorno alla normalità o pseudo tale.

Autore dell'articolo: Marco Tavolacci

Avatar