Rotterdam, rischio attentato al concerto di Allah-Las

Paura a Rotterdam, nei Paese Bassi, ieri sera. Ad aumentare l’allerta è stata la segnalazione dalla Spagna di un furgoncino contenente delle bombole di gas, che si trovava parcheggiato vicino al luogo del concerto del gruppo americano Allah-Las. La Polizia olandese, giunta sul posto, ha difatti individuato il furgoncino con targa spagnola, confermando che trasportava bombolette contenenti gas.

Il concerto è stato immediatamente annullato e i partecipanti sono stati fatti evacuare dalla zona.

Nessun legame tra Rotterdam e Barcellona

Le indagini della Polizia hanno confermato che non ci dovrebbero essere legami tra gli attacchi di Barcellona del 17 agosto e il furgoncino ritrovato parcheggiato a Rotterdam ieri sera. Il van conteneva solamente due bombole e il proprietario del mezzo si è dimostrato estraneo ai fatti. Nelle prossime ore, gli inquirenti cercheranno di capire se ci possono essere collegamenti, ma non si esclude che si tratti di un falso allarme. In Olanda, comunque, l’allerta rimane al livello quattro su cinque.

L’autista del mezzo ha insospettito gli agenti perché è passato più volte davanti il luogo dove si teneva il concerto. Si tratta di un cittadino spagnolo, ma ancora non si è capito il motivo della sua presenza in quel luogo.

I Allah-Las sono un gruppo di Los Angeles criticati a lungo negli scorsi anni per il loro nome, dalla comunità mussulmana. Il timore era quello che i terroristi volessero far esplodere il furgoncino con le bombole, come avvenuto a Manchester. 

Nella città inglese, il 22 maggio un kamikaze si fece esplodere al termine del concerto di Ariana Grande. Le vittime, quella volta, furono 23 e 122 i feriti. Dopo gli attentati del 2005, è stato classificato come il peggior attacco terroristico avvenuto su suolo inglese. Qualche settimana più tardi, venne organizzato un secondo concerto contro la paura degli attentati, a cui parteciparono decine di cantanti di fama internazionale.

Fonte: ansa.it