Secondo booster under 80, Speranza: "Possibile prima di autunno"

Secondo booster under 80, Speranza: “Possibile prima di autunno”

 

ROMA – Secondo booster under 80, parla il ministro Speranza: “Oggi è importante un ulteriore richiamo del vaccino Covid per le persone più fragili. Poi valuteremo: è probabile che la soglia degli 80 anni possa scendere prima dei mesi autunnali, i più complicati”, ha detto il ministro della Salute ospite di Giovanni Floris a ‘Di Martedì’ su La7.

“Il vaccino ci protegge per un certo numero di mesi ma non per sempre. L’ipotesi di richiami, vedremo se annuali o se la scienza ci indicherà un arco temporale diverso, è assolutamente possibile”, ha poi aggiunto il ministro.

Secondo booster under 80, Speranza: “Possibile prima di autunno”

Il Covid ”non è una influenza come tanti dicono, resta una epidemia seria e un virus molto insidioso. La scelta della nostra comunità scientifica è una scelta che condivido, di prudenza. Se sei positivo è giusto che resti a casa per evitare di contaminare altre persone e far circolare il virus in maniera eccessiva. E’ vero che alcuni paesi hanno fatto altre scelte ma la stragrande maggioranza dei paesi europei e del mondo se sei positivo ti tiene ancora a casa. Immaginate cosa significhi oggi con un milione di positivi dire a tutti ‘andate in giro tranquillamente’. Rischieremmo di creare una situazione non più gestibile, né controllabile’, aggiunge.

Capitolo mascherine: a maggio potrebbe essere cancellato l’obbligo al chiuso. ”Valutiamo giorno per giorno. Tante valutazioni vanno ancora misurate come quella sulle mascherine al chiuso che in questo momento sono obbligatorie e che secondo me restano un presidio molto importante”, afferma.

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *