Sinistra Italiana propone di curare la crisi economica

Sinistra Italiana propone di curare la crisi economica

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Sinistra Italiana propone di curare la crisi economica in riferimento all’attuale emergenza sanitaria da coronavirus. Ecco cosa si legge in un comunicato:

“Crediamo di dover offrire il nostro contributo di idee e impegno perché nessuno sia lasciato solo in una crisi che è sanitaria ed economica, ma che arriva a coinvolgere il complesso della nostra esistenza. Ringraziamo il Governo e gli amministratori locali per le iniziative che hanno saputo mettere in campo fino ad oggi. Ma soprattutto ringraziamo per lo straordinario sacrificio affrontato ogni giorno da tutte le donne e gli uomini che lavorano per sostenere la nostra vita, a partire da quelli impegnati nel Sistema Sanitario Nazionale”.

Sinistra Italiana propone di curare la crisi economica

E ancora:

“Sono migliaia gli operatori sella sanità che avrebbero bisogno di fare il test e che stanno continuando a lavorare esposti al rischio di contagio o addirittura già malati. Da domani tutto deve essere più chiaro a tutti e tutte. Fermare le attività non essenziali e aumentare le prevenzioni per tutti i lavoratori e lavoratrici che dovranno rimanere esposti. Se nelle ore più buie il nostro Paese sta tenendo, è soprattutto grazie alle strutture dello Stato. A partire dalla sanità pubblica. Riteniamo che ora sia necessario un ulteriore salto di qualità”.

Sinistra Italiana, poi, conclude così:

“Subito dopo il decreto Cura Italia c’è bisogno di mettere in campo tutele universali. Utilizzando gli spazi economici lasciati liberi dal patto di stabilità e la redistribuzione delle risorse. La crisi ci sta d’altra parte dimostrando quanto un sistema di ammortizzatori sociali legato a singole categorie non sia adeguato ad una realtà lavorativa tanto frammentata. Per questo crediamo che il prossimo provvedimento del governo debba sperimentare un vero reddito di base universale, del valore del reddito di cittadinanza, per il tempo necessario a superare la crisi economica”.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis