Sintomi Covid-19

Sintomi Covid-19: dopo quanti giorni si manifestano?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Sintomi Covid-19: dopo quanti giorni si manifestano? È certamente una delle domande più frequenti in questo periodo molto complicato. Ebbene, anche gli scienziati sono a lavoro per cercare di fornire una risposta concreta e veritiera. Infatti, uno dei compiti principali di cui si stanno occupando gli esperti riguarda i sintomi del coronavirus Covid-19.

Sintomi Covid-19: compaiono dopo circa 5 giorni

Così facendo, si spera di avere un quadro completo in merito alla nuova malattia infettiva la quale, come dichiarato dall’Oms, ormai è diventata pandemia. Dunque, in un recente articolo pubblicato sulla rivista intitolata Annals of Internal Medicine, un team di medici ha esaminato quasi 200 casi di coronavirus. Ebbene, pare ci sia una risposta in merito al quesito che ci siamo posti poc’anzi. Sembra che siano necessari circa cinque giorni dopo l’esposizione al virus prima che una persona inizi a mostrare i sintomi del tanto temuto Covid-19. A riguardo è intervenuto anche  Justin Lessler. L’ epidemiologo del Johns Hopkins Univewrsity che ha guidato la ricerca, in un’intervista ha dichiarato:

“Siamo fiduciosi che il periodo di incubazione è di circa cinque giorni. Alcune persone avranno periodi di incubazione molto brevi e alcune avranno periodi molto lunghi. L’obiettivo è catturare la maggior parte dei casi che sono infetti e presentano sintomi sviluppati prima della scadenza.”

Nel frattempo, è stata portata a termine un’altra ricerca. Questa dimostrerebbe che alcune persone, nonostante non mostrino alcun sintomo, possono trasmettere il virus ad altre persone. Però ci sono anche alcuni aspetti positivi. Le persone infette, dopo circa 10 giorni che mostrano i sintomi del coronavirus Covid-19, potrebbero non essere infette. Dunque, restare in quarantena per due settimane sarebbe una giustissima soluzione. Proprio per questo motivo Lessler avrebbe recentemente dichiarato:

“Sulla base della nostra analisi dei dati disponibili al pubblico, l’attuale raccomandazione di 14 giorni per il monitoraggio attivo o la quarantena è ragionevole”.

Fonte foto: pixabay

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,