Sondaggi politici (Fonte: redazione.finanza.com)

Sondaggi politici: Pd primo ma non c’è un leader forte

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Con la conclusione delle ferie estive il Parlamento torna al lavoro e sul tavolo ci sono diverse leggi da discutere e approvare. L’esecutivo quindi dovrà stringere i denti almeno fino alla prossima primavera, quando si andrà a votare con la conclusione naturale della legislatura. E assieme alla ripresa dei lavori parlamentari, riprendono anche i sondaggi politici per farsi un’idea su chi potrebbe occupare Camera e Senato tra circa 8 mesi.

I sondaggi politici pubblicati oggi mostrano non solo le percentuali dei principali partiti, ma anche le preferenze degli italiani sui possibili leader che andranno a occupare Palazzo Chigi, in caso di vittoria e viste le possibili coalizioni.

Sondaggi politici buoni per il Pd

Il Partito Democratico può festeggiare, ma non troppo. Secondo Affari Italiani, il partito di Matteo Renzi si posiziona al primo posto con il 28% delle preferenze, fermando così il crollo registrato nei mesi successivi al referendum costituzionale del 4 dicembre, che ha visto le dimissioni del presidente del Consiglio e la nascita del governo Gentiloni.

Subito sotto il Pd, al 27%, si trova il Movimento Cinque Stelle. A pesare sul calo del partito di Grillo, forse la gestione pentastellata a Roma e i problemi sorti a Torino il mese scorso. Entrambi i partiti però sono preoccupati dall’ala del centrodestra. La Lega guadagna un 15%, superando anche Forza Italia che si attesta al 13% e Fratelli d’Italia ferma al 5%. Uniti, i tre partiti arriverebbero al 33%, diventando la prima coalizione ma senza un leader forte, nonostante l’entusiasmo di Matteo Salvini.

Mdp è stabile al 4%, Sinistra Italiana al 2% e Campo Progressista di Pisapia guadagna l’1%. Per questi ultimi tre partiti, c’è la possibilità che non raggiungano la soglia per entrare in Parlamento (fissata al 5%). Ma prima di fare scommesse sulla prossima composizione del Parlamento, è necessario avere una legge elettorale certa. In questo momento, nessun partito raggiungerebbe la soglia per governare in autonomia, andando quindi alle larghe intese.

Luigi Di Maio leader preferito dagli italiani

Anche se il M5s non è al primo posto, Di Maio registra un buon gradimento guadagnando la preferenza dal 22% degli intervistati. Il sondaggio realizzato da Piepoli il 29 agosto ha proposto quattro leader: Di Maio, Gentiloni, Belusconi e Alfano. Il grillino è seguito dal premier che si attesta al 18%, mentre Belusconi è lontano con il 12% e Alfano non è considerato, al 4%.

Particolare interessante è che il 44% pensa che nessuno dei quattro politici potrà guidare il Paese per i prossimi cinque anni. Anche se non era preso in esame, Matteo Renzi prende un buon 17%. Strano assente al sondaggio è Matteo Salvini, visto come non pronto ad essere premier dai leader di Fi e FdI.

Fonte: affaritaliani.it

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24