Sul caso Denise Pipitone, due indagati per la scomparsa?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Sul caso Denise Pipitone due indagati per la scomparsa? Si continua a parlare di Denise Pipitone , la bimba sparita da Mazara del Vallo nel 2004 davanti alla sua abitazione. Questa volta la Procura di Marsala avrebbe iscritto nel registro degli indagati altre due persone?. Anna Corona, ex moglie di Piero Pulizzi,  il padre naturale di Denise e Giuseppe Della Chiave sarebbe stati segnalati come persone coinvolte nel rapimento della piccina. Tempo addietro la posizione di Anna Corona era stata già chiarita dai suoi legali, oggi invece si ritorna a parlare di lei come maggiore indiziata. L’indiscrezione non ha ancora un riscontro ufficiale dalle autorità competenti, la Procura di Marsala infatti avrebbe semplicemente riaperto il fascicolo e si appresterebbe a svolgere ulteriori indagini.

Sul caso Denise Pipitone, la vicenda

Le indagini si erano da subito concentrate su Anna Corona, quando gli inquirenti avevano saputo che Denise Pipitone era la figlia naturale di Piero Pulizzi. Proprio per questo motivo, sia la figlia Jessica che l’ex moglie Anna Corona, avrebbero avuto dei motivi validi di risentimento verso la piccina. Entrambe le donne imputavano alla piccola la fine del matrimonio di Piero Pulizzi. Gli investigatori, erano però subito andati verso l’abitazione di Anna Corona, per un sopralluogo. La donna li aveva ricevuti nell’appartamento di una vicina di casa al piano terra. Lei invece risiedeva al primo piano. Gli inquirenti hanno ispezionato solo nei giorni scorsi quella dimora,  17 anni dopo il rapimento. Gli inquirenti erano alla ricerca di una botola oppure un nascondiglio segreto dove la piccola avrebbe potuto essere occultata facilmente.

La difesa di Anna Corona

In questi ultimi giorni, il caso di Denise Pipitone ha fatto nuovamente discutere l’opinione pubblica. Anna Corona è tornata a difendersi dalle insinuazioni, che le hanno mosso i media prima di tutti. ” Io e le mie figlie ci possiamo permettere di camminare a testa alta a Mazara del Vallo, non abbiamo nulla da nascondere e nulla da farci perdonare”- Ha detto in una dichiarazione. Il legale Gioacchino Sbacchi, che ha appreso la notizia di un possibile coinvolgimento della sua assistita alle indagini ha confermato:” A noi non risulta. Chiederemo ufficialmente alla Procura”. Altra persona finita nel mirino degli inquirenti è Giuseppe Della Chiave, nipote di Battista, il sordo muto ormai deceduto e testimone. Secondo quest’ultimo la piccola trasportata avvolta in una coperta su di un motorino si sarebbe allontanata da Mazara poi  su di una barca. Una versione contestata poi dai suoi familiari. Ma dov’è ora Denise?

Foto fonte in evidenza

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24