Tesla Roadster: arriverà un aggiornamento che le consentirà di volare

Tesla Roadster: arriverà un aggiornamento che le consentirà di volare

La Tesla Roadster arriverà con un pacchetto di aggiornamenti speciale che le consentirà di iniziare a spiccare i primi brevi voli.

Il boss di Tesla, Elon Musk, ha entusiasmato i fan di un evento in California la scorsa settimana, quando ha svelato una nuova brillante auto sportiva elettrica chiamata Roadster.

Capace di passare da 0 a 100 orari in 1,9 secondi e con una velocità massima di 400 km/h, Tesla afferma che la Roadster sarà l’auto di serie più veloce di sempre.

Ma ieri, Musk ha rivelato un altro dettaglio intrigante. Quando la Roadster sarà in vendita nel 2020, potrebbe avere un optional che la consentirà di volare.

«C’è da chiarire che queste sono le prestazioni del modello base», ha detto, riferendosi alla macchina annunciata all’evento di venerdì.

Il tweet di Elon Musk della nuova tesla Roadster

 

«Ci sarà un pacchetto di opzioni speciali che la porterà al livello successivo. Il prossimo pacchetto speciale di aggiornamento Roadster consentirà sicuramente di far effettuare dei brevi salti. È certamente possibile, è solo una questione di sicurezza: la tecnologia missilistica applicata a un’auto apre possibilità rivoluzionarie».

Questi sono alcuni degli estratti di tweet e risposte fornire dal CEO dell’azienda agli utenti su Twitter.

Tesla è nota per aver rilasciato aggiornamenti software over-the-air che sbloccano prestazioni extra nelle sue auto, quindi forse non sorprende che l’azienda stia già lavorando per rendere la Roadster ancora più veloce.

Questa specie di provocazione arriva dopo che la casa madre di Volvo, Geely, ha confermato la sua intenzione di acquistare Terrafugia, la compagnia di macchine volanti la scorsa settimana.

Fonte

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.