The Cult Sonic Temple copertina

The Cult Sonic Temple compie trent’anni.

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

The Cult  Sonic Temple compie trent’anni.

E’ insieme a “Love” il capolavoro del gruppo.

L’album più rappresentativo.

Quello del consolidamento sonoro che ha reso i The Cult famosi in tutto il mondo.

Gli anni ottanta volgevano al termine, della New Wave non rimanevano quasi che le ceneri.

[adrotate banner=”37″]

Il Grunge si stava lentamente avvicinando al periodo di maggior successo.

La musica da discoteca, ed in particolare la House e la Progressive, dominavano le classifiche europee.

Insomma un’epoca di vera e propria transizione musicale.

Anni in cui tutto appariva persino più confuso rispetto all’epoca del Post Punk.

Ed è in questo marasma che i The Cult seppero osare.

L’Hard Rock non sarebbe più stato esclusiva di pochi “die hard fans” ma sarebbe arrivato anche in tutte le stazioni radio.

Merito di un singolo, “Fire Woman”, che ancora oggi è uno dei capisaldi del genere.

Le chitarre incisive di Billy Duffy si univano alla voce al top della forma di Ian Astbury.

Qualcuno imparerà a conoscere il valore di quest’ultimo anche negli anni novanta e duemila, prima negli Holy Barbarians e poi nei The Doors of the 21st Century.

Di quest’ultimo gruppo facevano parte Robby Krieger and Ray Manzarek ed erano quanto più di vicino ai The Doors potreste mai aver sentito in vita.

Del resto sia Manzarek sia Krieger erano membri fondatori della band…

The Cult  Sonic Temple – alcune curiosità a riguardo

Tornando ai The Cult: con “Sonic Temple” riuscirono ad arrivare in terza posizione nel Regno Unito e in decima negli Stati Uniti.

Un risultato che superò persino i traguardi raggiunti dal precedente “Electric”.

Tuttavia l’album fu anche l’ultimo inciso dal bassista Jamie Stewart e anche il primo con la band del  batterista Mickey Curry che in precedenza aveva suonato per Hall & Oates e Bryan Adams.

Il primo avrebbe ritrovato i suoi compagni di band solo venti anni dopo quando si riunì per suonare un paio di brani in un concerto a Londra e nel tour del 2013 per il venticinquesimo anniversario di “Electric”.

Tra i pezzi più significativi di “Sonic Temple” segnaliamo i singoli “Edie (Ciao Baby)” e “Sweet Soul Sister”.

Dell’album non ci sono ristampe in edizione espansa (come ad esempio successo per “Love”, altro capolavoro dei The Cult) ma secondo il sito Discogs.com ne esistono ben 89 versioni (fra ufficiali e bootleg).

[amazon_link asins=’B0000085N4′ template=’ProductCarousel’ store=’technoblitzit-21′ marketplace=’IT’ link_id=’7403a8f0-0a17-4a9a-8488-bff55aa944ad’]

Fonte foto di copertina: https://www.discogs.com/it/The-Cult-Sonic-Temple/release/6692322

Autore dell'articolo: Marco Vittoria