Lo sport cerca di resistere

Tutto il mondo unito a ritmo di sport

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Tutto il mondo unito a ritmo di sport

Oggi, 6 aprile, tutto il mondo unito a ritmo di sport per la giornata mondiale dello sport

La grande festa per il tutto il mondo dello sport che ne risalta la Giornata mondiale.

Non solo calcio ma qualsiasi attività che ha la dote di aggregare bambini o adulti semplicemente con lo scopo di divertirsi.

Non solo l’italiano calcio ma anche il cricket; il semplice volano, tutto costituisce sport.

Una competizione amatoriale o agonistica poco importa; un gioco di squadra o individuale non cambia lo spirito della gara.

Solo lo sport riesce ad aggregare in un gruppo persone di cultura razze e religioni diverse.

Dalla partita della parrocchia alle Olimpiadi: ogni espressione di nazionalità è accettata e importante.

Ci sono valori come la lealtà  e il rispetto dell’avversario che troviamo come must in sport minori come il rugby.

L’importante è partecipare e divertirsi senza necessariamente diventare Ronaldo.

https://m.aliexpress.com/category/200004720/office-electronics.html?spm=2114.20011208.2.2.YtSgvM&cmp_id=imp39375671&aff_id=mobile_premium

Giornata Mondiale dello sport: basta imbrogli

L’altra faccia poco nobile è soltanto causa della stupidità umanità e della voglia di grandezza e primeggiare ad ogni costo.

Si parte dal nostro amato calcio, con la semplice simulazione per ingannare arbitro e avversario, ad escamotage finanziari per poter accedere a campionati.

La piaga doping ci porta a vedere alcuni sport col sospetto di qualcosa di falso, l’eroe che compie 250 km in bicicletta diventa un corridore di laboratorio

La sofferenza, la ricerca del limite qualcosa di utopistico e la credibilità del gioco viene meno.

Lo sport che parte dal basso come gioco, quello deve essere anche quando si svolge ad alto livello.

Purtroppo non è così quando si parla di NBA o Champions League: gli interessi sono miliardari ed i giocatori guadagnano milioni.

Ecco allora una vera e propria guerra, dove tutto e lecito un tutto contro tutti che porta solo ad infangare lo sport.

Piaghe sociali come il razzismo, trovano la loro espressione negli stadi che ne esaltano la gravità e pericolosità.

Approfittiamo di questa giornata per tornare a riflettere tutti insieme da ogni parte del mondo.

Un piccolo gesto e le giornate come queste possono, se si vuole, far tornare alla mente il vero valore dello sport.

Tutti insieme con chi lo pratica mandiamo un segnale forte a favore di uno sport pulito e ricco di sani principi.

 

 

 

Fonte foto

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24