udinese

L’Udinese riparte dopo la sconfitta con il Napoli: “Ora battere il Genoa”

intopic.it feedelissimo.com  
 

Udinese, allenamento post Napoli per ripartire in vista della sfida con il Genoa

UDINE – Ripartire subito dopo la netta sconfitta per 3-0 subita ad opera del Napoli. È ciò che vuole fare l’Udinese in vista della prossima sfida che opporrà i bianconeri al Genoa, domenica 28 ottobre allo Stadio Ferraris di Genova. Quella di oggi è stata una giornata di lavoro per gli uomini di Velazquez, che si sono ritrovati di prima mattina alla Dacia Arena per il consueto allenamento post partita.

Defatigante in palestra per chi ha giocato ieri, mentre gli altri sono usciti sul campo 2 del Bruseschi: riscaldamento, circuiti di forza con slalom, balzi e navette e per finire esercitazioni su passaggi e conclusioni a rete.

Tanto lavoro anche per i portieri Musso e Nicolas agli ordini degli allenatori Brunner e Marcon. Solo corsa costante con il preparatore per Ekong, Opoku, Balic, Micin e Pezzella. L’Udinese domani (22 ottobre) avrà un giorno di riposo e si ritroverà martedì mattina per una doppia seduta, alle 10.30 e alle 17.

 

Udinese-Napoli 0-3, Velazquez: “Fare punti a Genova a ogni costo”

L’allenatore dell’Udinese, Julio Velazquez, in conferenza stampa ha commentato la battuta d’arresto contro il Napoli:

“Non siamo entrati bene in partita, abbiamo facilitato il loro compito e abbiamo preso il gol in modo assurdo: poi, però, siamo migliorati e abbiamo avuto tre occasioni nel primo tempo per pareggiare. Se guardiamo il risultato è andato tutto male ma, se guardiamo il gioco, non sono preoccupato. Il momento decisivo del match è stato l’errore nostro che ha regalato il primo gol. Ci è mancata continuità con il pallone e, in questo momento, non dobbiamo guardare solo la classifica. Dobbiamo però essere coraggiosi e fare punti a Genova a tutti i costi”.

Altre notizie di sport qui.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Massimo Giuliano