Un Cagliari d’assalto espugna Bergamo

 

Il Cagliari ha espugnato Bergamo battendo l’Atalanta, e portando in Sardegna i tre punti. Colpo veramente importante per gli isolani, che dopo il pessimo esordio ad Empoli, ha collezionato 4 punti ma soprattutto due prestazioni convincenti. Dopo quella con il Sassuolo, una delle squadre più in forma di questo inizio di stagione, il Cagliari a Bergamo ha messo in evidenza una compattezza di squadra che non si vedeva da tempo. Forse Maran sta trovando il bandolo della matassa, in maniera tale da poter mettere in campo un undici ben messo in campo, ed in grado di giocare la palla e di non avere momenti di blackout preoccupanti, come quelli visti la scorsa stagione. Oltre a Barella andato in rete su calcio di punizione, i rossoblù hanno messo in bella mostra anche altri elementi come Srna, il cui acquisto aveva fatto storcere il naso a molti tifosi a causa dei suoi 36 anni, ma che invece si sta confermando un giocatore esperto e di qualità. Padoin è stato un motorino inesauribile sulla sua fascia di competenza, ed il nuovo arrivato Klavan ha confermato quanto di buono espresso contro il Sassuolo. In cabina di regia Bradaric si è mosso bene, mentre Castro è parso ancora in ritardo di condizione. Insomma una squadra in crescita, che durante la pausa per le nazionali avrà il tempo di lavorare e metabolizzare i concetti di mister Maran.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24