Un Elisir Di Eterna Giovinezza per i topi: lo studio scientifico dell’Università dell’Alabama

I Ricercatori dell’Università dell’Alabama hanno invertito il processo di invecchiamento in alcuni topi attraverso la mutazione di DNA mitocondriale. È quanto pubblicato il 20 luglio 2018 sulla rivista accademica Cell Death & Disease: il team di ricercatori ha invertito il processo di invecchiamento in alcuni topi con pelle rugosa e peli diradati. Attraverso la mutazione di DNA mitocondriale è possibile “spianare” la strada per una potenziale terapia contro l’invecchiamento. “Questo modello dovrebbe fornire un’opportunità senza precedenti per lo sviluppo di strategie di farmaci preventivi e terapeutici per aumentare le funzioni mitocondriali nel trattamento della patologia associata all’invecchiamento della pelle e dei capelli, e di altre malattie umane in cui la disfunzione mitocondriale gioca un ruolo significativo.”, ha sottolineato Keshav Singh, Docente di genetica nella scuola di medicina UAB. Vediamo in questa guida scientifica le scoperte del team di ricerca costituito da Bhupendra Singh, Trenton R. Schoeb, Prachi Bajpai, Andrzej Slominski & Keshav K. Singh (Università dell’Alabama).  I risultati potrebbero portare a farmaci e terapie in grado di rallentare i processi di invecchiamento.

Elisir Di Eterna Giovinezza Per Topi: il ruolo dei mitocondri

La deplezione del DNA mitocondriale (mtDNA) è coinvolta nelle sindromi da deplezione del mtDNA, nelle malattie mitocondriali, nell’invecchiamento e nelle malattie croniche associate all’invecchiamento e in altre patologie umane. Per valutare le conseguenze della deplezione del mtDNA, è stato utilizzato un topo transgenico che respinge il mtDNA esprimendo, nel dominio della polimerasi di POLG1, una mutazione dominante negativa per indurre la deplezione del mtDNA in vari tessuti. Questi topi hanno mostrato un ridotto contenuto di mtDNA, ridotta espressione genica mitocondriale e instabilità dei supercomplessi coinvolti nella fosforilazione ossidativa (OXPHOS) con conseguente riduzione delle attività enzimatiche di OXPHOS. La mutazione genetica dei topi utilizzati nell’esperimento si è manifestata attraverso l’assunzione dell’antibiotico doxiciclina aggiunto nell’acqua e nel cibo. In poche settimane i topi trattati hanno cominciato a perdere il pelo sempre più ingrigito, a sviluppare rughe, follicoli piliferi disfunzionali e altre condizioni tipiche della vecchiaia. Lo sviluppo delle rughe della pelle è stato associato alla significativa iperplasia epidermica, ipercheratosi, aumento dell’espressione delle metalloproteinasi della matrice e diminuzione dell’espressione dell’inibitore della metalloproteinasi della matrice TIMP1. È stato scoperta un’infiammazione cutanea che sembra essere un fattore che contribuisce al processo di invecchiamento. Le analisi istopatologiche hanno rivelato diversi follicoli piliferi disfunzionali: i topi depleter mtDNA hanno mostrato anche cambiamenti nell’espressione dei marcatori associati all’invecchiamento tra cui IGF1R, KLOTHO, VEGF e MRPS5. Interrompendo la somministrazione dell’antibiotico la funzionalità mitocondriale dei topi è stata ripristinata e, nel giro di poco tempo, la loro pelle è tornata liscia e il pelo folto e scuro. Il team di ricercatori dell’Università dell’Alabama è riuscito a invertire il processo di invecchiamento dei topi. Questi straordinari risultati apriranno la strada alla sperimentazione di farmaci e di terapie rivoluzionarie in grado di migliorare la funzionalità mitocondriale e di rallentare gli effetti prodotti dall’invecchiamento, in particolar modo quelli sulla pelle e sulla perdita dei capelli.

 

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Jacqueline Facconti

Redattore, Web Editor e Web Content Manager, collabora con varie testate e magazine professionali, cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione, tecnologia e merceologia. Laurea magistrale in Strategia, Management & Controllo conseguita con votazione 110 e lode, Laurea in Economia Aziendale conseguita con 110 e Lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista. Ha svolto la professione di Ricercatore e di Consulente assicurativo e finanziario.