Waze for Cities Data

Waze for Cities Data in Google Cloud, l’annuncia Waze

intopic.it feedelissimo.com  
 

Waze for Cities Data in Google Cloud, l’annuncia Waze. La social navigation app gratuita, Waze, che vanta circa 130 milioni di utenti al mondo ha recentemente annunciato una novità. Si tratta dell’integrazione di Waze for Cities Data in Google Cloud. Dunque, il programma in questione fornisce svariate possibilità a circa 1.000 partner globali. Infatti è possibile accedere in modo molto facile ai dati sul traffico di Waze for Cities. Inoltre si possono esaminare i modelli di trasporto e creare report usufruendo finalmente degli strumenti di Google Cloud.

Waze for Cities, conosciuto anche come CCP, ha fatto il suo debutto esattamente nell’ottobre del 2014. Inizialmente è nato con 10 città partner, ma oggi ha raggiunto circa 1.000 partner in tutto il mondo. Dunque, il programma si basa su uno scambio di dati che sia gratuito, collaborativo e bidirezionale. Il tutto sfrutterà una tecnologia mobile oltre ai dati sul traffico secondo il modello del crowdsourcing. Ciò permetterà sia agli enti di primo soccorso che alla municipalità di rendere migliori le infrastrutture già esistenti.

Waze for Cities Data: accesso più semplice ai dati

“Waze è stato un pioniere nella condivisione dei dati con le città, nel collaborare con loro per migliorare le infrastrutture e combattere il traffico. Tuttavia negli ultimi cinque anni, il panorama è cambiato. Le città hanno più dati che mai, ma necessitano di strumenti migliori per analizzarli ed essere in grado di utilizzarli con l’obiettivo di migliorare le loro strade. Siamo entusiasti di offrire questa integrazione con Google Cloud che renderà ancora più semplice per i nostri partner di Waze for Cities organizzare, archiviare, interpretare e condividere dati e insight sui trasporti”.

Queste sono state le parole di Dani Simons, Head of Public Sector Partnerships di Waze.  Dunque, grazie a questa novità tutti i partner Waze for Cities potranno usufruire di nuovi servizi. Infatti avranno accesso a BigQuery, nonché uno dei  migliori strumenti di data warehouse. Oltre ad avere accesso a Data Studio. Entrambi questi strumenti faciliteranno ulteriormente l’interpretazione dei dati, rendendoli più semplici da comunicare.

I dati possono essere analizzati in modo gratuito. Dunque, tutti i partner potranno memorizzare sino a 1 TB di dati ogni mese. Ovviamente tutti i partner Waze for Cities potranno tenere sotto controllo i proprio dati. Sull’argomento è intervenuto anche Sudhir Hasbe, Director, Product Management di Google Cloud. Ecco le sue parole:

“I partner di Waze for Cities Data non avranno più bisogno di sviluppare i propri strumenti o di possedere sistemi diversi per differenti fonti di dati. L’integrazione con Google Cloud semplificherà la visualizzazione dei dati di Waze for Cities e consentirà la suddivisione in livelli di dati relativi ai trasporti provenienti anche da altre fonti per avere un quadro completo delle tendenze della mobilità in un unico spazio”.

Cos’è Waze?

Ricordiamo che Waze permette di risolvere i problemi inerenti alla mobilità. Si tratta di una piattaforma che consente alla community di migliorare, attraverso i dati, la mobilità di tutto il mondo. Dunque con l’integrazione di Waze for Cities Data in Google Cloud sarà più facile gestire il traffico e prendere importanti decisioni inerenti alla pianificazione stradale.

Leggi anche Bosch OCEAN12: sensori per volo e guida autonoma

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Avatar
Grafica pubblicitaria, appassionata di tecnologia e sport.