Whatsapp screenshot

Whatsapp: ecco una splendida novità introdotta con ultimo aggiornamento

 
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me

WhatsApp ha cercato di migliorare la privacy negli ultimi tempi. Questa settimana, il servizio di messaggistica ha annunciato un nuovo aggiornamento che ospita alcune nuove modifiche nell’app di Zuckerberg, inclusa la possibilità di eliminare i messaggi dopo l’invio, l’opzione per bloccare gli screenshot delle immagini e altro ancora.

WhatsApp è stata a lungo un’app di messaggistica utilizzata da molti che vogliono mantenere private le conversazioni. L’app utilizza la crittografia end-to-end per mantenere i messaggi e i dati archiviati in modo sicuro, consentendo solo a te e ai destinatari previsti di vedere ciò che è stato inviato.

Per aumentare quel livello di sicurezza, WhatsApp ha annunciato che sta aggiungendo alcune nuove funzionalità che dovrebbero rafforzare ulteriormente la privacy. Forse il cambiamento più grande ed emozionante è l’aggiunta del blocco degli screenshot per i messaggi “Visualizza una volta“. I messaggi “Visualizza una volta” sono messaggi temporanei con foto che impediscono alla parte ricevente di visualizzare l’immagine una seconda volta.

Le novità di Whatsapp

Il blocco degli screenshot in WhatsApp oscurerà letteralmente un tentativo di fare gli screenshot e visualizzerà un messaggio che dice “Lo screenshot è stato bloccato per questioni di privacy“. Questa funzione è enorme per gli utenti poiché i messaggi View Once non hanno scopo se gli altri possono semplicemente fare uno screenshot della foto e visualizzarla quanto vogliono.

Un’altra funzionalità aggiuntiva oltre al blocco degli screenshot che WhatsApp sta testando è la possibilità di scegliere chi vede quando sei online. Questa nuova capacità ti consentirà di scegliere chi può vedere che sei attivo in modo da poter accedere all’app in privato senza che gli altri lo sappiano. Questo è qualcosa che è stato individuato non molto tempo fa e consente agli utenti di scegliere tra i contatti, tutti e nessuno. Puoi anche scegliere una blacklist di persone dai tuoi contatti a cui nascondere il tuo stato.

Per aggiungere a ciò, gli utenti potranno anche lasciare i gruppi in silenzio. Invece di avvisare tutti che hai lasciato la chat, solo gli amministratori del gruppo potranno vedere che sei uscito. Ciò renderà molto più semplice tagliare i legami con determinate chat senza rischiare troppe domande da parte di altri.

Infine, WhatsApp ha pubblicato su Twitter l’ultima modifica, che ha a che fare con l’eliminazione dei messaggi. Ora, gli utenti potranno eliminare un messaggio per un massimo di due giorni e 12 ore dopo aver premuto l’invio (tramite WABetaInfo). Inizialmente gli utenti potevano eliminare i messaggi solo per se stessi, il che lasciava il messaggio leggibile per il resto del gruppo o per il destinatario. Ora hai un tempo limitato per eliminare quei messaggi per tutti.

WhatsApp non ha chiarito quando queste funzionalità e gli aggiornamenti sulla privacy verranno lanciati, ma è probabile che alcuni utenti vedranno le funzionalità arrivare sui propri dispositivi relativamente presto.

Nuove migliorie per le videochiamate di gruppo: arrivano gli inviti con link e altro ancora (aggiornato il 16/12)

WhatsApp ha annunciato attraverso un post sul blog che quest’anno sono stati resi disponibili molti miglioramenti per le chiamate WhatsApp e il team continuerà a migliorare la qualità e la privacy nel tempo. Se utilizzi una versione aggiornata di WhatsApp per Android e iOS, puoi usufruire di diverse funzionalità quando effettui una chiamata:

  • Chiamate a 32 persone: fino a 32 persone possono partecipare a chiamate di gruppo private protette dalla crittografia end-to-end;
  • Invia messaggi o disattiva l’audio dei partecipanti a una chiamata: puoi inviare rapidamente messaggi e disattivare l’audio dei partecipanti alla chiamata nel caso in cui si dimentichino di disattivare l’audio;
  • Collegamenti di chiamata: puoi condividere un collegamento di invito in modo che le persone possano partecipare rapidamente alla tua chiamata su WhatsApp e siano comunque protetti dalla crittografia end-to-end;
  • Forme d’onda della voce: puoi capire chi sta parlando quando la videocamera è spenta osservando le forme d’onda della voce;
  • Notifiche banner in-call: ricevi una notifica quando qualcuno si unisce alla chiamata di gruppo in tempo reale grazie a un banner in-app;
  • Picture-in-Picture su iOS;
  • Diversi miglioramenti per le chiamate WhatsApp sono stati rilasciati agli utenti su WhatsApp per Android e iOS quest’anno. Si noti che alcune funzionalità sono disponibili anche sul client desktop e sono previsti ulteriori miglioramenti nei prossimi mesi.

Messaggi che si autodistruggono su Android e altre novità per iPhone (aggiornato il 06/12)

Secondo i rapporti, WhatsApp sta lavorando a una funzione picture-in-picture per le videochiamate. Gli utenti potranno utilizzare altre applicazioni mentre effettuano una videochiamata su WhatsApp. In particolare, la nuova funzionalità è accessibile solo a un numero limitato di beta tester iOS. Secondo un recente post di WaBetaInfo, la funzionalità è stata implementata per alcuni beta tester e sarà resa disponibile ad altri utenti nei prossimi giorni.

La nuova opzione picture-in-picture consentirà agli utenti di aprire altre app durante una conversazione video di WhatsApp. Significativamente, se un utente esce dall’app WhatsApp durante una videochiamata, la visualizzazione picture-in-picture apparirà istantaneamente sulla home del telefono. Ciò consente agli utenti di iPhone di utilizzare altre applicazioni senza dover chiudere la finestra della videochiamata o mettere in pausa la propria videocamera. Gli utenti potranno disattivare o disattivare temporaneamente la visualizzazione della videochiamata secondo necessità.

Inoltre, la modalità picture-in-picture è attualmente accessibile su iOS 16.1 e versioni successive, quindi è possibile che sia una delle funzionalità abilitate dall’aggiornamento che fornisce supporto formale per iOS 16. In particolare, gli utenti Android potrebbero già utilizzare l’opzione picture-in-picture per le conversazioni video. Per abilitare la modalità picture-in-picture, vai su Impostazioni del tuo dispositivo> App e notifiche> WhatsApp> Picture-in-picture avanzato.

Nel frattempo, Whatsapp ha iniziato a testare il suo pulsante di scelta rapida per la scomparsa dei messaggi. Secondo i rapporti, la funzionalità è stata resa disponibile ad alcuni dei beta tester Android dell’azienda. Ha aggiornato otto emoji e aggiungerà 21 nuovi emoji per migliorare le esperienze di messaggistica degli utenti. L’aggiornamento delle emoji è disponibile nella versione beta più recente sul Play Store.

Nell’articolo sull’aggiornamento WhatsApp beta per Android 2.22.22.3, abbiamo pubblicato notizie su una nuova funzionalità disponibile per alcuni beta tester: la protezione degli screenshot per visualizzare immagini e video una volta. Grazie a questa funzionalità, non è più possibile acquisire uno screenshot per visualizzare i messaggi una volta. Questa funzione è stata rilasciata anche agli utenti non beta qualche tempo fa e WhatsApp sta ora lanciando un nuovo foglio di presentazione per introdurre questi miglioramenti ad alcuni beta tester dopo aver installato l’aggiornamento WhatsApp beta per Android 2.22.25.13:

Il foglio di presentazione per visualizzare i messaggi una sola volta viene visualizzato all’interno dell’editor di disegno quando tocchi l’icona “Visualizza una volta”. Se questa funzione è abilitata per il tuo account WhatsApp, WhatsApp ti informerà che il destinatario non può acquisirne uno screenshot. Come al solito, non è nemmeno possibile condividere, inoltrare, copiare e salvare l’immagine o il video.

Da oggi è possibile mandare i messaggi a se stessi (aggiornato il 16/11)

WhatsApp ha appena presentato un nuovo aggiornamento stabile per iOS, disponibile su App Store: il numero di build è 22.23.74. WhatsApp ha rilasciato la possibilità di aprire la chat con il proprio numero di telefono direttamente all’interno dell’elenco dei contatti per alcuni utenti inviando i messaggi a se stessi.

Era già possibile aprire la chat con il proprio numero di telefono direttamente all’interno dell’elenco dei contatti. Questa è sicuramente una novità su Android ma probabilmente ti ricorderai che era già possibile trovare il tuo numero di telefono all’interno della tua lista contatti nelle versioni precedenti di WhatsApp per iOS: poiché questa funzionalità era incompatibile con il multi-dispositivo, quella caratteristica era stata rimossa diversi mesi fa.
Infine, WhatsApp sta ripristinando la possibilità di avviare una chat con se stessi. Il contatto personale potrebbe ora essere visibile proprio all’interno dell’elenco dei contatti. Inoltre, all’apertura di questa chat viene visualizzata una diversa didascalia della chat: “Invia un messaggio a te stesso“. Tieni presente che i messaggi inviati a questa particolare chat saranno visibili su tutti i dispositivi collegati e sono sempre crittografati end-to-end.

La possibilità di aprire la chat con il proprio numero di telefono direttamente all’interno dell’elenco dei contatti e la nuova didascalia della chat sono state rilasciate ad alcuni utenti che installano l’ultima versione di WhatsApp dall’App Store e da TestFlight e le modifiche vengono implementate a più utenti nel corso i prossimi giorni.

Arrivano su Whatsapp le videochiamate con 32 persone e i sondaggi (aggiornato il 07/11)

Dopo mesi di test, WhatsApp ha finalmente iniziato a implementare la sua nuova funzionalità Community a livello globale. La funzione consente agli utenti di collegare più gruppi sotto un unico gruppo per aiutarli a organizzare meglio le conversazioni di gruppo sulla piattaforma. Oltre alle community, WhatsApp sta implementando anche un paio di altre funzionalità con il suo ultimo aggiornamento, incluso il supporto per sondaggi in chat, videochiamate di 32 persone e gruppi con un massimo di 1.024 membri.

Il CEO di Meta, Mark Zuckerberg, ha annunciato il lancio in un recente video su Facebook, evidenziando come le Community di WhatsApp forniranno agli amministratori gli strumenti per organizzare le conversazioni sotto un unico gruppo in una nuova scheda. La scheda apparirà nella parte superiore delle tue chat su Android e in basso su iOS e includerà opzioni per aiutare gli amministratori ad avviare nuove community o aggiungere gruppi esistenti a una community. All’interno delle community, gli utenti avranno la possibilità di passare facilmente da un gruppo all’altro e gli amministratori avranno la possibilità di condividere aggiornamenti importanti con tutti i gruppi contemporaneamente.

Zuckerberg ha anche confermato che un paio di altre funzionalità in fase di sviluppo verranno distribuite agli utenti con l’ultimo aggiornamento di WhatsApp. L’aggiornamento offre il supporto per le videochiamate con un massimo di 32 partecipanti, che Zuckerberg ha menzionato per la prima volta quando WhatsApp ha lanciato Call Links all’inizio di quest’anno. Il supporto per 1.024 gruppi di membri, che è stato individuato di recente, verrà implementato con l’ultimo aggiornamento, insieme alla possibilità di creare sondaggi in chat.

 

Inoltrare gif, immagini e altro con didascalie su Whatsapp (aggiornato il 27/10)

Gli utenti di WhatsApp potrebbero presto essere in grado di inviare didascalie mentre inoltrano un file ad altri utenti. Secondo un report di WABetaInfo, alcuni beta tester di WhatsApp sono ora in grado di inoltrare immagini, video, GIF e documenti, con una didascalia. La possibilità di aggiungere didascalie con un file inoltrato è arrivata con un nuovo aggiornamento beta di WhatsApp per gli utenti Android. L’aggiornamento beta è stato implementato tramite il programma beta di Google Play, portando la versione dell’app fino alla 2.22.23.15.

Aggiornamento Whatsapp

Vale la pena notare che i riferimenti per la funzione beta sono stati individuati per la prima volta nella beta di WhatsApp per l’aggiornamento di Android 2.22.23.5 la scorsa settimana. Secondo lo screenshot pubblicato qui sopra, gli utenti che hanno ricevuto la funzionalità ora possono vedere una nuova finestra di messaggio in basso che consente loro anche di rimuovere la didascalia toccando l’icona di chiusura nella vista didascalia.

Come accennato in precedenza, la funzione è disponibile solo per un numero limitato di utenti Android. Per verificare se la funzione è disponibile per te, puoi provare a inoltrare un’immagine con una didascalia. Dopo aver aggiunto avatar su Instagram, Meta ha anche iniziato a distribuire avatar anche per WhatsApp. Secondo un vecchio rapporto di WABetaInfo, WhatsApp ha aggiunto avatar simili a Facebook per alcuni fortunati beta tester su piattaforma Android. Con l’aggiornamento, alcuni utenti sono in grado di utilizzare Facebook come avatar come immagine del profilo e adesivi.

Come da screenshot condiviso nel report, una volta creato un avatar, WhatsApp creerà per te un nuovo pacchetto di adesivi in ​​modo da poterlo condividere con i tuoi amici e familiari. Per verificare se hai ricevuto la funzione, devi andare su Impostazioni nella tua app WhatsApp. Se riesci a vedere una nuova sezione “Avatar”, significa che puoi creare il tuo avatar e condividerlo con i tuoi contatti su WhatsApp.

 

Cercare i messaggi tramite data: Whatsapp ultimi aggiornamenti (aggiornato 11/09)

WhatsApp sta lavorando a una funzionalità che consentirà agli utenti di cercare un messaggio per data, secondo un post sul blog su WABetaInfo. Quest’ultima è una delle fonti più affidabili per ciò che riguarda le anticipazioni relative alla piattaforma di messaggistica più famosa al mondo. Questa opzione, ha affermato il post del blog, è stata individuata per la prima volta nel 2020 ma è stata “abbandonata” dopo un po’ di tempo. Ora, però, sembra essere tornata in fase di sviluppo.

Cercare messaggio tramite data
Cercare messaggio tramite data

WABetaInfo ha condiviso uno screenshot per dare un’idea di come funzionerà questo aggiornamento, una volta funzionante e rilasciato per gli utenti finali. Nello screenshot, si può vedere che un’icona del calendario (guarda la freccia) apparirà quando cerchi un messaggio in una conversazione. Cliccandoci sopra, sarai in grado di saltare a una determinata data e leggere tutti i messaggi che hai ricevuto in quella data. La visualizzazione della data può essere chiusa semplicemente scorrendo la conversazione.

Novità dal programma Beta

WhatsApp sta lavorando per supportare l’API non disturbare per le chiamate perse, per un futuro aggiornamento dell’app! A giugno abbiamo appreso notizie su una nuova funzionalità rilasciata ad alcuni beta tester di iOS: la possibilità di rilevare quando è stata abilitata la modalità non disturbare. Quando una chiamata viene persa e la modalità Non disturbare è abilitata su iOS, il motivo per cui la chiamata è stata persa viene evidenziato all’interno della conversazione e nella sezione Cronologia chiamate. Questa funzionalità non era disponibile su WhatsApp beta per Android ma grazie all’ultimo aggiornamento beta, abbiamo scoperto che WhatsApp sta lavorando per portare la stessa funzionalità in un futuro aggiornamento dell’app Android!

Aggiornamento Whatsapp Non Disturbare
La modalità Non disturbare viene mostrata quando telefoni una persona con Whatsapp ma ha il “Non disturbare” attivo

Come puoi vedere in questo screenshot, quando una chiamata è persa e il “Non disturbare” è abilitato, il messaggio viene aggiunto automaticamente alla conversazione e nella schermata della cronologia delle chiamate. Tieni presente che queste informazioni sono visibili solo dalla tua parte, quindi il destinatario non sa che sai che ha attivato la modalità Non disturbare sul dispositivo. Sfortunatamente, questa è un’altra funzionalità in fase di sviluppo, quindi non è pronta. In questo caso, è necessario attendere un aggiornamento futuro per poterla utilizzare.

Via

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *