Adele perde 30 kg

Adele perde 30 kg con la dieta Sirt

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Adele perde 30 kg. Nelle foto più recenti pubblicate sul suo profilo Instagram, la cantante Adele, è quasi irriconoscibile. La talentuosa interprete di “Someone like you” ha sfoggiato una silhouette asciutta da far invidia a una top model. Una fisico ben diverso da quella florido e in carne al quale eravamo abituati fino a poco tempo fa. Ed il merito è di una dieta chiamata Sirt.

A vederla sottile come un giunco, quasi stentavamo a credere che si trattasse proprio di Adele, la celebre cantante britannica. Eppure, è proprio lei ma con una forma fisica nuova di zecca. A fare la differenza tra il prima e il dopo sono ben 30 kg, di cui Adele è riuscita sapientemente a sbarazzarsi, attirando le gelosie di noi comuni mortali che non riusciamo a smaltire neppure mezzo chilo.

Da lì tutti a chiedersi qual è questa dieta miracolosa che le ha permesso di raggiungere il fisico da urlo che si ritrova adesso. Mistero presto svelato. Si tratta di una dieta chiamata Sirt dal nome dei cosiddetti geni “Sirt” che, quando vengono attivati, producono effetti positivi sull’organismo. La dieta Sirt include alimenti come cavolo, riccio, uva, cioccolato, mirtilli, cicoria i quali attiverebbero i geni in questione. Alcuni geni Sirt, una volta attivati, favoriscono un effetto antiaging che ci protegge dai radicali liberi; altri, invece, inibiscono l’insulina e favoriscono l’adipolisi.

Nella prima settimana, la dieta Sirt è molto ferrea, quindi si possono ingerire non più di 800 calorie giornaliere, ovverosia circa un terzo di quelle che siamo soliti consumare. Poi, nel prosieguo della dieta si possono gradualmente riammettere a tavola le proteine e qualche carboidrato. La rigidità di questo regime alimentare spiega la drastica riduzione di peso.

Adele perde 30 kg con la dieta Sirt. Ma questa dieta è sicura per la salute?

Cedere all’entusiasmo ammirando le foto di personaggi come Adele che hanno perso chili su chili seguendo la dieta Sirt, è davvero facile. Ma, come si sa, a volte chi promette risultati prodigiosi in brevissimo tempo, può instradarci verso scelte sbagliate. Nel caso della dieta Sirt, è importante sottolineare che non esistono ad oggi pubblicazioni scientifiche che dimostrino che questo regime alimentare non sia dannoso per la salute. Né esistono studi che provino che gli alimenti sui quali si fonda questa dieta contengano la concentrazione di molecole necessarie ad attivare i geni Sirt.

Ebbene, mancando evidenze scientifiche certe vale sempre la pena di affidarci alla dieta mediterranea, peraltro consigliata dalla stessa Oms. Forse il calo di peso sarà un po’ più lento, ma la nostra salute ci ringrazierà!

Continua a leggere altri articoli.

Fonte foto

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24