Algoritmo Google avrebbe potuto prevedere il Covid-19

Algoritmo Google avrebbe potuto prevedere il Covid-19

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Algoritmo Google avrebbe potuto prevedere il Covid-19? In passato Big G ha tentato, di prevedere le tradizionali influenze stagionali. Alcuni anni fa, venne studiata una particolare intelligenza artificiale, la Google Flu Trends. Il progetto per un periodo ha funzionato alla grande sin quando, improvvisamente, qualcosa è andato storto. Dunque, ad oggi, nessuno sviluppatore è in grado di monitorare l’andamento della nuova epidemia del coronavirus Covid-19. Insomma, a partire dal 2013 Big G ha abbandonato il progetto.

Algoritmo Google avrebbe potuto prevedere il Covid-19: progetto abbandonato nel 2013

Tutte le aziende tecnologiche più in voga oggi si basano sul precedente progetto di Big Data e AI. L’idea è quella di una maggiore elaborazione di algoritmi e più intelligenti. Così facendo se ne potrebbe trarre grande vantaggio. In ogni caso è sorprendente che le più grandi aziende tecnologiche non sembrano essere abbastanza preparate per le sfide come la nuova epidemia di coronavirus rispetto ad altre aziende.

Nel giro di poche settimane, alcune grandi aziende sono passate dal regalare ai propri azionisti previsioni rosee per le imprese, sino ad avvertirli delle carenze di vendita causate dal nuovo virus. In rapida successione, abbiamo visto Facebook, Adobe, Okta e Google annullare tutte le conferenze degli sviluppatori. Come riferisce il corrispondente Jeff Elder, queste decisioni non sono facili da prendere per le aziende tecnologiche o per le città che le ospitano. I visitatori della conferenza a San Francisco spendono in media 567 di dollari al giorno, secondo il bilancio di un gruppo industriale.

La situazione causata dal coronavirus sembra essere sempre più grave. Quindi le società tecnologiche che organizzano e partecipano alle conferenze sono costrette ad adattarsi alle circostanze e a rispondere tempestivamente. Ci saranno quasi sicuramente più interruzioni ed effetti a catena nei mesi a venire. In ogni caso non sapremo mai se Google avrebbero potuto rilevare prima l’epidemia del coronavirus se il progetto sarebbe andato a buon fine. Sicuramente, un algoritmo Google avrebbe potuto prevedere il Covid-19 dando una mano per limitare la nuova epidemia.

Fonte foto articolo: pixabay

Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,