Di Maio lancia il piano straordinario sull’export

Di Maio lancia il piano straordinario sull’export

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Di Maio lancia il piano straordinario sull’export, anche come risposta all’emergenza coronavirus. Infatti il ministro degli affari esteri ha scritto, stamane su Facebook, quanto segue:

“Sarà una giornata molto intensa. Come governo siamo concentrati su tutte le misure da adottare in tempi rapidi per tutelare gli italiani e sostenere le nostre imprese”.

Ieri il ministro, nel corso di un tavolo straordinario con i rappresentanti delle imprese italiane, ha illustrato il primo piano straordinario sull’export che mette a disposizione, tra risorse già presenti e nuove, 716 milioni di euro:

“Andiamo avanti – dice Di Maio – per rilanciare il Made in Italy nel mondo. Vi posso garantire che lo difenderemo con tutte le nostre forze”.

Di Maio lancia il piano straordinario sull’export

Intanto Sky TG24 ha lanciato la campagna social “L’Italia che resiste” con l’obiettivo di raccontare le storie di un’Italia che continua a portare avanti le proprie attività, che non molla e che vuole ripartire. Ieri sera, al termine della presentazione del piano straordinario sull’export, Di Maio ha rilasciato proprio a Sky TG24 un’intervista per illustrare il piano straordinario per il rilancio del “Made in Italy” nel mondo:

“Un primo stanziamento di 716 milioni di euro per aiutare le aziende che portano il marchio Italia nel mondo – così l’ex vice premier – risorse che spenderemo al meglio per valorizzare i nostri prodotti e supportare le imprese che devono continuare ad esportare le nostre eccellenze. Non smetterò di ripeterlo: daremo il massimo per sostenere le nostre imprese”.

Di Maio è tornato anche sulla polemica tra Italia e Francia relativa alla “pizza Corona“:

“Sono contento che l’Ambasciata francese in Italia abbia preso le distanze dal video che denigrava la pizza italiana e il nostro Paese. In una fase così delicata sono intollerabili certe uscite mediatiche che rischiano di danneggiare l’Italia e i nostri prodotti nel mondo. Non possiamo permetterlo. Si tratta del nostro Made in Italy, delle nostre eccellenze, della nostra terra. È un patrimonio che dobbiamo difendere con tutte le nostre forze. E soprattutto con fatti concreti, non solo a parole”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24