Amazon tentata dalla telefonia mobile

Amazon tentata dalla telefonia mobile

intopic.it feedelissimo.com  
 

Amazon tentata dalla telefonia mobile punta Boost Mobile

Amazon tentata dalla telefonia mobile: il colosso di Jeff Bezos sarebbe interessato ad acquistare Boost Mobile.

L’azienda intende negoziare l’acquisizione di Boost Mobile, un operatore telefonico prepagato di proprietà di New T-Mobile (il nome dell’ente è nato dalla futura fusione tra T-Mobile e Sprint). Tuttavia Amazon sta ancora valutando questa prossima mossa, che, se dovesse andare in porto, le permetterebbe di utilizzare la rete wireless di T-Mobile per almeno sei anni.

Amazon tentata dalla telefonia mobile come strategia di diversificazione vincente

Il gigante dell’e-commerce, presente ormai in molti settori (come nell’ambito alimentare, con l’acquisizione della società  Whole Foods Market, e nella fornitura di servizi multimediali, con Amazon Music e Prime), intende, infatti, continuare la sua diversificazione.
Per comprendere questo progetto occorre, inoltre, considerare la difficoltà, da parte delle più grandi aziende digitali mondiali, a resistere al richiamo della telefonia mobile. Dopo l’interesse mostrato a quest’ultima da parte di Google e Facebook, ora è il turno di Amazon.

Amazon potrebbe, quindi, estendere in tutta comodità la propria attività mobile wireless mentre sviluppa la propria rete. Inoltre lo spettro wireless potrebbe essere venduto dai due operatori telefonici come parte delle condizioni per ultimare la fusione.

Una fusione da 26 miliardi di dollari

Secondo l’agenzia di stampa britannica Reuters, l’accorpamento di Sprint con T-Mobile, pari a 26 miliardi di dollari, è ancora in attesa di approvazione da parte delle autorità. Si tratta di un affare da circa 3 miliardi di dollari che potrebbe portare in dote all’azienda ben otto milioni di clienti.

L’esperienza di Echo Connect

Amazon si è già costruita, in passato, anche un’esperienza nelle chiamate telefoniche con il prodotto Echo Connect per la Smart Home. Questo dispositivo, infatti, usa il servizio telefonico domestico dell’utente per consentire all’altoparlante intelligente e alla sua assistente virtuale “Alexa” di avviare le chiamate.

Il settore della guida driverless e delle tecnologie di automazione

Amazon segue con attenzione anche il settore della guida driverless e delle tecnologie di automazione applicate all’e-commerce.

La sua strategia è, come accennato in precedenza, di esplorare nuove attività al di là del commercio elettronico.

Fonte Immagine: Macitynet

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Maria D'Argento

Avatar