arrestata la donna

Arrestata la donna che ha bruciato vivo il marito

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Arrestata la donna, che ha bruciato vivo il marito. I carabinieri di Reggio Calabria hanno tratto in arresto ieri Susanna Brescia, per il delitto del marito Vincenzo Cordì. La presunta omicida avrebbe commesso il fatto in collaborazione del figlio  e dell’amante Giuseppe Menniti. Per questo motivo queste ultime due persone sono state fermate assieme alla sospettata. L’ordine di custodia cautelare è  emesso dal Gip del Tribunale di Locri. Il terribile delitto è avvenuto nella Locride tra il 12 e il 13 novembre dell’anno passato. Il corpo senza viva della vittima era nella sua auto in località Roccella Jonica, nel novembre scorso.  L ‘auto sarebbe stata data alle fiamme mentre l’uomo stordito  era  ancora vivo. L’ indagine dei carabinieri di Roccella Jonica è partita dal ritrovamento del corpo carbonizzato rinvenuto all’interno dell’auto. Da subito, gli inquirenti hanno fatto luce sul muovente inserendolo in ambito familiare.

Arrestata la donna che ha bruciato il marito. la dinamica del delitto

Immediatamente, le forze dell’ordine hanno avuto dei dubbi sulla moglie della vittima. La sospettata di reato ha infatti tentato di sviare l’inchiesta con un vero e proprio depistaggio. Sin dall’inizio ha fornito agli investigatori una versione di comodo, insinuando che il coniuge era depresso da tempo. E che quindi l’uomo poteva essersi suicidato. Invece, secondo la procura di Locri Vincenzo Cordì ha subito un vero e proprio agguato di morte. I tre soggetti in questione lo hanno attirato lontano forse, per una gita fuori porta. Poi gli hanno teso un tranello. Lo hanno stordito e infilato in auto. Infine con una crudeltà estrema  hanno dato fuoco al loro congiunto. Il movente non ancora chiaro potrebbe riguardare l’insofferenza della donna a sopportare ancora, un legame ormai stanco. E la presenza dell’amante potrebbe avvalorare questa tesi.

Il movente dell’assassinio

Il movente del delitto non è ancora chiaro. I carabinieri calabresi stanno ancora svolgendo ulteriori accertamenti sulla vicenda. Nelle prossime ore, il procuratore della Repubblica, Luigi D’Alessio terrà una conferenza stampa sull’accaduto. In particolare  svelerà presso il Gruppo carabinieri di Locri tutti i retroscena del fatto giudiziario e come si è arrivati alla verità.

Fonte foto immagine pixabay

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24