Benevento e Torino su Glik del Monaco

Possibile ritorno in Italia per Glik. Il difensore polacco, attualmente in forza in Francia, con il Monaco, potrebbe rientrare in Italia. Sulle sue tracce ci sono infatti il Torino (la sua ex squadra) e il Benevento, che si prepara alla prossima stagione in Serie A con acquisti di tutto rispetto. Dopo le esperienze all’estero, Kamil Glik sarebbe interessato a tornare in Italia, dove la sua carriera ha conosciuto il momento di maggior successo. Benevento e Torino su Glik del Monaco, che chiede cinque milioni per il giocatore.

Benevento e Torino su Glik del Monaco

Il club del Principato non sta affatto attraversando un buon momento. Cambi in panchina e numerose operazioni di mercato hanno portato il Monaco ad avere un totale di 60 tesserati, La situazione complicata costringerà il Monaco a prendere provvedimenti e quindi a cedere la maggior parte dei propri giocatori per rimettere a posto i conti. Tra questi anche Kamil Glik, che potrebbe quindi tornare in granata, nel club che lo ha lanciato, da quei tifosi che non lo hanno dimenticato.Questa potrebbe perciò essere l’occasione perfetta per far sì che le strade del polacco e del club granata tornino ad incrociarsi.

Il Toro ha infatti sulla lista dei partenti Nkoulou ed Izzo. La difesa si ritroverebbe decimata in caso di addio da parte di tutti e due i giocatori e avrebbe estrema necessità di essere rinforzata. Kamil Glik, che ha continuato a seguire le gesta della squadra che gli ha permesso il salto di qualità, rispecchia il profilo ideale da mettere alla guida del reparto, data la sua esperienza in Serie A ed il suo passato in granata. L’ingaggio costituisce l’ostacolo maggiore, ma l’accordo potrebbe arrivare.

Ci prova anche il Benevento

Sul giocatore c’è anche il Benevento, che in attesa di tornare in Serie A sta già iniziando a lavorare sul calciomercato. I neopromossi sarebbero pronti a offrire al giocatore un ingaggio più alto rispetto a quello del Torino. Da sottolineare però che questa non sembrerebbe essere la prima alternativa del giocatore.

 

 

Autore dell'articolo: Matteo Paniccia

Avatar