bigliettini da visita addio

Bigliettini da visita addio, basta la stretta di mano

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Bigliettini da visita addio, basta la stretta di mano. Piccola rivoluzione in arrivo per tutti coloro che sono soliti dare il “pezzetto di carta”

L’innovazione tecnologia arriva dappertutto quindi prima o poi doveva accadere: bigliettini da visita addio.

A breve dunque andrà in scena una piccola rivoluzione: da settembre infatti è previsto il lancio sul mercato di un braccialetto elettronico.

Esso infatti sarà in grado di riconosce il gesto della stretta di mano e trasmette in tempo reale i dati di base di una persona: dal nome, all’azienda, apssando per dettagli personalizzabili.

Dati che, a loro volta, onfluiscono in un database consultabile via email o via app.

Cartacei addio, arriva Airbusinesscard

A lanciare questo innovativo prodotto è l’omonima start up iscritta nel registro delle imprese innovative, fondata e amministrata dal 35enne Mauro Lafico della provincia di Lecce.

Dopo aver trascorso 10 anni a Londra, l’imprenditore è tornato in Italia per dare vita al suo progetto digitale.

Come funziona?

Airbusinesscard è alimentato elettricamente e ricaricabile tramite usb.

E anche dotato di un trasmettitore bluetooth a raggio d’azione limitato, un sensore di movimento e una memoria di raccolta dati.

Il bracciale inoltre verrà fornito in una prima fase di test, a noleggio temporaneo, come servizio a realtà che ospitano oppure organizzano fiere, conferenze o eventi di networking.

La tecnologia che cambia la nostra di tutti i giorni: siamo passati dai cellulari dove si poteva solo telefonare e mandare sms, a smartphone in grado di vedere cosa accade nelle abitazioni

La società attuale è fortemente digitalizzata e online, sempre connessa: una società dunque fortemente innovativa.

Un’innovazione dunque che investe la sfera pubblica e privata: i bigliettini da visita virtuali sono l’ennesima dimostrazione di come passa tutto per la Rete.

Lo sviluppo dell’e-commerce a sua volta, spiega anche l’importanza per gli imprenditori di rivolgersi al web per compensare le crisi delle vendite al dettaglio.

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.