Boissano Savona

Boissano Savona: uccide moglie e tenta il suicidio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Boissano Savona. In una villetta apparentemente tranquilla, alle prime luci dell’Alba un uomo di 47 anni soffoca la moglie.

Un’infermiera 42 enne che lascia due figli, di 10 e 12 anni

Al momento non si conosce il reale movente. Si parla di una banale lite; ma l’uomo, un operaio della Piaggio di Villanova Albenga, prima di tagliarsi i polsi chiama la sorella.

Quest’ultima allerta i carabinieri che, sopraggiunti, trovano l’uomo esanime. Ora versa in gravi condizioni all’Ospedale di Santa Corona di Pietra Ligure.

Gli inquirenti, cercano di fare chiarezza. Ma la tragedia che colpisce una famiglia come tante, richiama gli echi di altre che finiscono sempre con molti punti interrogativi.

Boissano Savona: un raptus che lascia la cittadina sconvolta

Sono le prime luci dell’alba. Matteo Buscaglia, un operaio della Piaggio di 47 anni viene preso da un Raptus. Uccide la moglie. Una banale lite finita nel dramma.

Mentre i figli dormono nella stanza affianco, con un sacchetto di plastica la soffoca.

Roxana K. Zenteno di 42 anni, un’infermiera di origine Peruviana soccombe. I figli, in quel momento, non si accorgono di nulla.

Sono le 11:00 quando l’allarme viene lanciato e quando i soccorsi si attivano.

L’uomo avvisa del folle gesto la persona a lui più vicina, la sorella che, immediatamente chiama i soccorsi.

Matteo Buscaglia si rifugia nella cantina dell’abitazione e si taglia i polsi. Qui viene trovato dai carabinieri.

Insieme alla squadra mobile, la Croce Rossa di Loano e i vigli del fuoco.

Di seguito, trasportato d’urgenza all’Ospedale di Santa Corona di Pietra Ligure (Savona), sarà dichiarato gravissimo.

L’omicidio mette la cittadina sotto shock. Una tranquilla villetta si trasforma nella casa degli orrori.

Ora i figli dell’uomo sono affidati alla sorella e all’assistenza di uno psicologo, in stato di trauma.

Intanto i medici, al momento non si pronunciano sulle condizioni di Matteo Buscaglia.

La Sindaca di Boissano, Rita Olivari si dichiara incredula sull’accaduto rimarcando di averli considerati sempre persone tranquille.

La Olivari aggiunge di conoscerli e dichiara, con profonda tristezza sull’accaduto, “una vera tragedia”.

Ora il nucleo operativo investigativo dei carabinieri di Savona, analizza i dati sull’accaduto; sotto la supervisione del Pubblico Ministero Massimiliano Bolla, si eseguono i rilievi del caso. Nelle prossime ore si sperano nuove delucidazioni.

Leggi la cronaca di webmagazine24.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24