Botta e risposta tra Fedez e Salvini sul ddl Zan

Botta e risposta tra Fedez e Salvini sul ddl Zan

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Botta e risposta tra Fedez e Salvini sul ddl Zan. Al concerto del Primo maggio scoppia la polemica a distanza tra il leader della Lega e il rapper. Gia’ prima dell’esibizione si erano venuti a sapere i contenuti al vetriolo contro il Carroccio, il tutto condito dalle accuse dell’artista di aver subìto un tentativo di censura dalla Rai. A rompere gli indugi e’ stato Salvini, che alle 17.30 ha affidato a Twitter il suo pensiero:

“Il ‘concertone’ costa circa 500.000 euro agli italiani, a tutti gli italiani. Quindi i comizi ‘de sinistra’ sarebbero fuori luogo”.

“E’ la Lega che e’ costata 49 milioni agli italiani”, ha ribattuto Fedez, che e’ stato comunque “reinvitato” da Salvini, in una controreplica su Facebook, “a bere un caffe’, tranquilli, per parlare di liberta’ e di diritti. Adoro la Liberta’, adoro la musica, l’arte, il sorriso. Adoro e difendo la liberta’ di pensare, di scrivere, di parlare, di amare. Ognuno puo’ amare chi vuole, come vuole, quanto vuole. E chi discrimina o aggredisce va punito, come previsto dalla legge. E’ gia’ cosi’, per fortuna. Chi aggredisce un omosessuale o un eterosessuale, un bianco o un nero, un cristiano o un buddhista, un giovane o un anziano, rischia fino a 16 anni di carcere. E’ gia’ così”.

Botta e risposta tra Fedez e Salvini sul ddl Zan

Fedez ha difeso il Ddl Zan citando un elenco di frasi omofobe di esponenti leghisti. Un intervento su cui si e’ abbattuto quello che il rapper ha denunciato come un tentativo di censura da parte della Rai. “Un testo da mettere al vaglio della politica”, la prima volta “l’approvazione non c’e’ stata”, “i vertici di Rai3 mi hanno chiesto di aggiustare il monologo, poi alla fine mi e’ stato dato il permesso di esprimermi liberamente. Ma il contenuto e’ stato comunque definito inopportuno dalla vice direttrice di Rai3”, ha accusato pubblicamente Fedez quando è andato in onda con la diretta.

Ma la tv di stato non ci sta. “E’ falso che sia stato chiesto a Fedez di far vedere prima il testo del monologo che avrebbe tenuto sul palco”, ha però precisato Rai3 in una nota “condivisa con l’amministratore delegato” della Rai, Fabrizio Salini.

Autore dell'articolo: Elena De Lellis

Avatar