Calciomercato Napoli: Reina lacrime di addio contro l’Atalanta?

diggita social news
Dopo la vittoria di ieri del Napoli contro l’Atalanta si parla di mercato, in particolare il capitolo Reina non è ancora chiuso. Ad aumentare le voci su un suo possibile trasferimento al PSG sono le lacrime post partita contro il club bergamasco. Che sia una bandiera del Napoli è già noto, come anche il fatto che il Napoli non ha voglia di cedere un giocatore cosi importante, ma la proposta della squadra francese è molto allentante, infatti il PSG propone una cessione del cartellino per 7 milioni + 2 di bonus e un contratto al giocatore di circa 3.5 milioni di euro a stagione. A questa età e con scadenza con il Napoli a Giugno una proposta del genere risulterebbe molto importante, sia per il giocatore che per il club partenopeo, che sta comunque osservando alcuni portieri.

Le alternative a Reina in caso di cessione al PSG

In casa Napoli le alternative al portiere spagnolo non mancano, tra tutti spicca il nome di Karnezis dell’Udinese, infatti la dirigenza del Napoli è sul giocatore da diverso tempo. Rimane viva anche la pista che porta a Rulli, ma nelle ultime ore è nato anche un sondaggio per Mignolet del Liverpool che però secondo Sky Sport, il club inglese non sarebbe disposto a cedere. Non resta che aspettare i prossimi giorni oppure le prossime ore per sapere come andrà avati la trattativa, fiduciosi che si possa risolvere nel miglior modo.

Via

Fonte foto: www.vocedinapoli.it

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.